La Puglia in un'immagine dallo spazio di Luca Parmitano
Agency

A Bari il workshop Interregional Cooperation in Space

23/09/2015 717 visualizzazioni 4 likes
ESA / ESA in your country / Italy

Si è aperto ieri a Bari il II workshop "Interregional Cooperation in Space" organizzato dal Distretto Tecnologico Aerospaziale Pugliese (DTA) ed il Cluster Aerospaziale Greco (si-Cluster). L'obiettivo è quello di rinforzare il dialogo tra i due distretti, ed individuare aree di cooperazione, non solo a livello regionale, ma anche nazionale ed europeo, per uno spazio al servizio dei cittadini, delle regioni, dei territori e delle industrie.

Erano presenti : il governatore di Puglia Michele Emiliano, l'assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia Loredana Capone, il presidente del DTA Giuseppe Acierno, Giovanni Sylos Labini, Consigliere del DTA ; il presidente del Cluster greco Jorge Sanchez, il presidente dell'ASI Roberto Battiston, Ersilia Vaudo, Responsabile per l'ESA della cooperazione con gli stati membri, e Nichi Vendola, il presidente di Nereus, la rete delle regioni europee che utilizzano tecnologia spaziale. 

Nikos Prekas, Capo degli Affari con le organizzazioni internazionali (Head of affairs with international organizations) e Petros Filipou, Vice Presidente Attica, sono intervenuti via skype.

Promuovere la dimensione regionale dello spazio significa stimolare la domanda di applicazioni e servizi spaziali; incentivare lo sviluppo delle imprese del settore, incluse le piccole e medie imprese e le start up; creare nuova occupazione, altamente qualificata.

 "I sistemi spaziali" commenta Ersilia Vaudo dell'ESA "stanno già producendo, e produrranno sempre di più – si pensi ad esempio a Copernicus - una quantità di dati enorme che dovrà trovare applicazione pratica se vogliamo che l'investimento fatto nel segmento spaziale abbia il ritorno sperato per le nostre economie.  La dimensione regionale, con le sue università, le sue PMI, i suoi centri di ricerca, la vicinanza con l'attore pubblico, è una dimensione ideale per sviluppare e testare applicazioni basate sui dati satellitari".

Ersilia Vaudo, ESA, durante la sessione di apertura
Ersilia Vaudo, ESA, durante la sessione di apertura

Tale workshop offrirà ai due distretti e alle rispettive regioni una piattaforma importante per rinforzare le relazioni con le autorità regionali, con l'ASI, con il GSRT, con Nereus, con l'ESA, le università e gli enti di ricerca.

Gli accordi tra i distretti sono uno strumento strategico per raggiungere una maggior capacità di utilizzo delle risorse messe a disposizione dai grandi programmi europei. In quest'ottica, grazie alla sua vasta rete regionale, Nereus è indubbiamente la piattaforma ideale per opportunità di networking tra i distretti aerospaziali europei.

Il workshop, che rientra nella settimana di cooperazione Europea tra la Puglia e la Grecia, prevedeva anche un evento pubblico il 22 sera (ore 19:00) al Fortino, in presenza dell'astronauta Maurizio Cheli. Durante la serata è stata inaugurata la mostra “Apulia Space – La Puglia nello Spazio” aperta al pubblico fino al 26 settembre. Tale mostra  include una panoramica del settore spaziale regionale includendo le attività delle aziende spaziali in Puglia, la mostra dell'ASI sulla missione Rosetta dell'ESA, ed una rassegna fotografica sulle donne e lo spazio “Space Girls, Space Women” realizzata da Sipa Press con l'ESA come partner fondatore, e con il supporto di Nereus, CNES, della GSA e della Cité de l'espace di Tolosa.

La presenza dell'ASI e dell'ESA dimostrano il grande interesse a livello nazionale ed europeo per la dimensione regionale delle attività spaziali.

 

Maggiori informazioni

Giovanni Sylos Labini, Consigliere del DTA, sylos@planetel.it

Fiorella Coliolo, DTA, fiorella.coliolo@dtascarl.it

Related Links