Back to Index English French German Spanish Dutch
Agency

N° 20–2019: Invito per la stampa a Siviglia

11 November 2019

Il Consiglio ESA a Livello Ministeriale, Space 19+ -  www.esa.int/space19plus, si svolgerà al FIBES di Siviglia, Spagna, il 27 e 28 novembre 2019.

I ministri degli Stati Membri dell’ESA insieme alla Slovenia, Membro Associato, e al Canada, Stato Cooperante, si incontreranno per discutere le future attività spaziali per l’Europa e, in particolare, il bilancio preventivo dell’agenzia spaziale dell’Europa per i prossimi tre anni.

Supportata da tutti gli Stati Membri, l’ESA sta cercando un aumento nei finanziamenti per il programma obbligatorio e per un ambizioso portafoglio di programmi opzionali. Questi sono strutturati lungo quattro principali pilastri – Esplorazione & Scoperta, Monitoraggio & Salvaguardia, Connettività & Benefici, Progettazione & Operatività.

Il tempo è cruciale per gli Stati Membri per prendere delle decisioni in vista dei cambiamenti globali come il cambiamento climatico, dove lo spazio si è dimostrato essenziale nel fornire dati per la comprensione scientifica e per il processo decisionale basato sull’evidenza critica.

La proposta riguarda inoltre la responsabilità dell’Europa nell’affrontare i pericoli nello spazio e dallo spazio, attraverso un nuovo programma di Sicurezza Spaziale. Questo comprende proposte per ridurre i detriti spaziali, per automatizzare il controllo del crescente traffico spaziale e per mitigare i pericoli derivanti da asteroidi e meteo spaziale.

Tutte le attività dell’ESA, comprese quelle in cooperazione con la Commissione Europea, saranno prese in considerazione. Obiettivo dell’ESA è di continuare ad unire gli Stati Membri in quelle attività congiunte che offrono i migliori risultati, e di stimolare la competitività nell’industria europea. ESA continua inoltre a lavorare con le comunità scientifiche in Europa per creare i programmi più stimolanti ed emozionanti che offrono un rapporto qualità-prezzo e ispirazione ai finanziatori – il pubblico.

Accredito stampa

I rappresentanti della stampa sono invitati a seguire l’evento in diretta streaming  delle osservazioni e discussioni di apertura, inclusa la presentazione del Direttore Generale, in cui i principali elementi per le decisioni di bilancio saranno presentati, dalle 09:00 di mercoledì 27 novembre tramite www.esa.int.

Ci sarà un’opportunità per scattare delle fotografie degli ospiti (Spagna) e del Direttore Generale dell’ESA che danno il benvenuto ai ministri ed ai rappresentanti degli osservatori, mercoledì 27 novembre dalle 08:15 alle 08:45. I partecipanti si riuniranno per una foto di gruppo per i fotografi accreditati, di cui sarà inoltre reso disponibile il materiale più tardi. La stampa non è ammessa nella sala riunioni durante la conferenza. Dichiarazioni saranno rilasciate durante la conferenza stampa.

I co-presidenti di Space19+ ed il Direttore Generale dell’ESA terranno una conferenza stampa giovedì 28 novembre 2019 dalle 14:00 alle 15:00 (l’orario potrebbe variare in virtù della chiusura della riunione). Seguite www.esa.int per una diretta web della conferenza stampa.

I rappresentanti della stampa che desiderano avvalersi dell’opportunità per la foto o partecipare alla conferenza stampa, possono iscriversi utilizzando il modulo sotto riportato. Per favore iscriversi entro mezzogiorno del 22 novembre.

https://www.esa.int/Contact/mediaregistration

Maggiori informazioni

I programmi che verranno discussi al Consiglio sono disponibili nella pagina web di Space19+ www.esa.int/space19plus, dove si trovano anche video con ciascun Direttore ESA che espone i propri obiettivi per gli anni a venire. Questo materiale video è gratuito per l’utilizzo con copyright ESA.

Ulteriore materiale video e le ultime immagini sono disponibili nella pagina ESA Television: https://www.esa.int/ESA_Multimedia/Television

Aggiornamenti saranno inoltre disponibili sulla pagina Facebook dell’ESA e tramite i canali Twitter, #space19plus

L’Agenzia Spaziale Europea

L’Agenzia Spaziale Europea (ESA) è la porta d’accesso allo spazio per l’Europa.

L’ESA è una organizzazione intergovernativa, creata nel 1975 con la missione di delineare lo sviluppo delle capacità spaziali europee e di garantire che gli investimenti nello Spazio portino benefici ai cittadini in Europa e nel mondo.

L’ESA ha 22 Stati Membri: Austria, Belgio, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Regno Unito, Repubblica Ceca, Spagna, Svezia, Svizzera e Ungheria. La Slovenia è Membro Associato.

L’ESA ha stabilito una cooperazione formale con sei Stati Membri dell’UE. Il Canada partecipa ad alcuni programmi ESA in base ad un Accordo di Cooperazione.

Coordinando le risorse finanziarie ed intellettuali dei propri Stati Membri, l’ESA può intraprendere programmi ed attività che vanno oltre l’interesse di una singola nazione europea. Lavora in particolare con l’Unione Europea all’implementazione dei programmi Galileo e Copernicus, come anche con Eumetsat per lo sviluppo delle missioni meteorologiche.

ESA sviluppa lanciatori, navette spaziali ed infrastrutture a terra necessarie per tenere l’Europa in prima linea nelle attività spaziali globali.

Oggi, lancia satelliti di Osservazione della Terra, navigazione, telecomunicazioni ed astronomia, invia sonde nelle zone più remote del sistema solare e coopera all’esplorazione umana dello spazio. L'ESA ha anche un forte programma di applicazioni che sviluppa servizi di osservazione della Terra, navigazione e telecomunicazioni.

Per maggiori informazioni contattare:

ESA Newsroom and Media Relations
Ninja Menning
Tel: +31 71 56 56 409
Email: media@esa.int