ESAEducationHomeLa Terra dallo spazioTemi ambientaliEnvisat per le scuole
   
Città
Paesaggi
Risorse
Multimedia
Earth images galleryImage GalleryVideo Gallery
Services
Ricerca in Eduspace
 
 
 
 
 
printer friendly page
World Heritage Sites and first level habitat types
Siti del Patrimonio Mondiale dell'Umanità e tipi di habitat prioritari in Sud America
Vegetazione in Sud America
 
Le foreste occupano circa il 22% del Sud America e rappresentano circa il 27% della copertura forestale di tutto il mondo. Svolgono un ruolo importante nel budget di carbonio (ossia l'apporto di biossido di carbonio al pianeta) e nell'economia dei paesi dell'America Latina, nonché di altre parti del mondo.
 
 
La deforestazione della foresta pluviale dell'Amazzonia sta producendo un impatto negativo sul pianeta perché, a causa della riduzione delle precipitazioni, sta provocando una perdita delle acque di scorrimento e di conseguenza una riduzione dell'afflusso idrico in varie regioni, come Brasile, Venezuela e Bolivia. La riduzione delle precipitazioni in Sud America comporta delle ripercussioni anche sui paesi che dipendono dalle sue attività economiche (p. es. i pascoli). Una diminuzione delle piogge può condurre alla siccità e quindi ad un drastico abbattimento della produzione nel settore dell'allevamento.

Le catene montuose e gli altopiani sono l'origine dei fiumi e di questi conservano la diversità biologica e la condizione ecologica unica (endemismo). Nelle zone alte delle Ande (Venezuela e Perù) sono presenti i ghiacciai e nelle Ande della Patagonia ci sono tre delle più grandi distese ghiacciate. Il cambiamento climatico e, in particolare, il fenomeno dell'ENSO possono modificare il tasso delle nevicate e dunque la presenza delle acque di scorrimento nelle zone pedemontane. Circa il 35% dell'acqua continentale di tutto il pianeta si trova in questo continente.

Le terre agricole costituiscono il 19% della superficie terrestre in Sud America. L'agricoltura è un settore chiave nell'economia del Sud America poiché il 40% della popolazione attiva lavora nei campi. I raccolti principali sono l'orzo, l'uva, il mais, le patate, la soia, il grano, la canna da zucchero e il caffè.

In Sud America sono presenti tutti i più importanti tipi di ecosistemi del mondo. Venezuela, Colombia, Ecuador, Bolivia, Brasile e Perù sono tra i paesi più ricchi in termini di specie animali e vegetali. I biomi forestali in questa regione includono le foreste pluviali tropicali, come quella dell'Amazzonia e della Mata Atlantica in Brasile. Altre foreste tropicali decidue possono essere trovate in Ecuador, lo spartiacque del Pacifico, in Venezuela e sulla costa brasiliana, a partire dal 7°S fino al Tropico del Capricorno. Le foreste temperate o decidue di media latitudine si trovano su montagne costiere con scarsa elevazione a sud del Brasile, a sud del Cile e a sud dell'Argentina. È possibile trovare le foreste australi nell'estremità più meridionale del continente e sulle isole della Terra del Fuoco.

Gli ecosistemi più estesi sono costituiti da praterie, zone arbustive e deserti, per esempio sulla costa caraibica del Venezuela, a nord-est del Brasile e nell'entroterra tra Brasile e Bolivia.

Le praterie di media latitudine occupano delle aree del sud del Brasile, dell'Uruguay e della zona centrale ed orientale dell'Argentina. Le praterie tropicali e la savana sono presenti in America centrale, Guyana, Venezuela, Colombia, Brasile, Paraguay e Argentina. Le zone aride arbustive occupano la zona occidentale dell'Argentina e della Patagonia, mentre zone iper-aride si estendono lungo la costa del Perù e del nord del Cile, nonché a sud della Bolivia e a nord-ovest dell'Argentina.
 
 

 


Vegetazione in Sud America
Informazioni generali
Principali ecosistemiIndici di vegetazioneImmagini SPOT VEGETATIONIl sensore MERIS e il progetto Globcover
Esercizi
Esercizio 1: NDVI: la vegetazione dallo spazioEsercizio 2: Animazione NDVIEsercizio 3: Dinamiche dell'NDVI in base alle zone biogeografiche
 
 
 
   Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.