ESAEducationHomeTempo e climaCambiamento globaleCatastrofi naturali
   
Eduspace
Che cosa è Eduspace?Quali strumenti offre?
Selezionare lingua
Il telerilevamento
Cos’è il telerilevamento?Il telerilevamento approfonditoStoria dell’osservazione della TerraCartografia e dati dal satelliteOrbite satellitariSatelliti per l'osservazione della Terra
Risorse
Multimedia
Earth images galleryImage GalleryVideo Gallery
Services
Contact usRicerca in Eduspace
 
 
 
 
 
printer friendly page
Gli Earth Explorer dell'ESA
 
Cosa sono gli Earth Explorer?
 
Tra gli obiettivi dell'ESA vi è quello di aumentare le nostre conoscenze sui cambiamenti climatici e di istituire programmi per un accurato monitoraggio della Terra. Da questo impegno è nato il programma Earth Explorer che prevede il lancio di sei satelliti tra il 2009 e il 2013. Questi satelliti contribuiranno alla ricerca sul riscaldamento globale misurando diversi aspetti climatici, come il ciclo idrologico, i ghiacci terrestri e l'atmosfera.

Nel 2009 sono stati lanciati i primi due satelliti Earth Explorer: GOCE, la missione dedicata alla gravità, e SMOS, la missione dedicata all'acqua. CryoSat-2, la missione sui ghiacci, è stata lanciata ad aprile 2010. Gli altri satelliti entreranno in orbita nei prossimi anni.  
 
The geoid
Il geoide come sarà visto dalla missione dell'ESA sulla gravità, GOCE
GOCE
 
GOCE (Gravity field and steady-state Ocean Circulation Explorer)  il primo satellite Earth Explorer nello spazio  è stato lanciato il 17 marzo 2009. Attualmente orbita a una distanza di 250 chilometri dalla superficie terrestre, quindi abbastanza vicino da risentire della forza di gravità del nostro pianeta. È stato progettato per misurare il campo gravitazionale della Terra con una precisione senza precedenti. A causa della rotazione terrestre e della posizione delle montagne e delle fosse oceaniche, la forza di attrazione che la Terra esercita sugli oggetti e sugli esseri viventi non è esattamente la stessa in tutti i punti del pianeta. Una migliore conoscenza della distribuzione della gravità sulla Terra è utile per diverse applicazioni. Permette ad esempio di misurare con più precisione le variazioni di livello dei mari. Queste misurazioni globali forniscono inoltre un sistema comune di riferimento per i progetti internazionali.
 
 
SMOS in orbit
SMOS in orbita
SMOS
 
Il satellite SMOS (Soil Moisture and Ocean Salinity) è stato lanciato il 2 novembre 2009. SMOS è stato progettato per acquisire informazioni utili alla ricerca idrologica ed oceanica. Le ricerche sull'umidità del suolo rivestono particolare importanza per i paesi colpiti da siccità, ma sono utili anche per migliorare le previsioni del tempo stagionali e il controllo degli eventi meteorologici estremi.

Questo satellite presenta due caratteristiche innovative. In primo luogo, è in grado di misurare l'umidità del suolo e la salinità dei mari a livello globale  due parametri per i quali fino ad oggi disponevamo di poche misurazioni. In secondo luogo, il suo sensore si basa su una tecnologia fino ad oggi mai impiegata per le misurazioni che riguardano la Terra. Il sensore a bordo di SMOS misura le radiazioni a microonde emesse dalla Terra a frequenza di 1,4 GHz (banda L). Questo metodo è stato utilizzato in passato per cercare l'acqua su Marte, ma è la prima volta che si fa ricorso a questa tecnica per le misurazioni della Terra da un satellite.
 
 
Sea ice
Ghiaccio marino
CryoSat-2
 
Il satellite CryoSat-2 è il successore di CryoSat, il satellite perduto dopo un lancio fallito nel 2005. In orbita dall'8 aprile 2010, CryoSat-2 fornisce informazioni sullo stato dei ghiacci nei mari polari, in Groenlandia e in Antartide. Le variazioni di spessore dei ghiacci segnalano il loro progressivo scioglimento dovuto al riscaldamento globale. Questo fenomeno determina l'innalzamento del livello dei mari che rappresenta una minaccia per le regioni costiere di tutto il mondo. I ghiacci influiscono sul complesso processo di cambiamento del clima anche riflettendo la luce solare. Pertanto, il monitoraggio attento e preciso delle caratteristiche dei ghiacci da parte di CryoSat-2 è oggi di particolare importanza.
 
 

 


Satelliti per l'osservazione della Terra
IntroduzioneLandsatERSRESURSEnvisatSPOT
Satelliti meteorologici
MeteosatMeteosat di seconda generazioneMetOpNOAA
Satelliti Earth Explorer
GOCESMOSCryoSat-2
Commercial high resolution optical satellites
IKONOSQuickBirdWorldView
Link correlati
Earth ExplorersEarth explorer su Youtube
 
 
 
   Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.