Agency

Al via la seconda edizione della gara Space Station Robot

20/01/2015 1172 views 5 likes
ESA / Space in Member States / Italy

Si è aperta da pochi giorni la gara di robotica spaziale dedicata agli studenti. L'obiettivo è di progettare un robot che possa spostare un carico da una parte all'altra di una replica della Stazione Spaziale Internazionale.

La gara è aperta a tutti gli studenti di età compresa tra gli 11 ed i 19 anni provenienti da uno degli Stati membri dell'ESA. È questa la seconda volta che l'ESA organizza una gara di robotica spaziale.

La prima si svolse nel 2013 come parte della missione dell'astronauta Luca Parmitano sulla ISS. Per la prima gara, gli studenti dovevano progettare un robot che potesse scaricare, in un determinato tempo prestabilito, quanto più materiale possibile da una copia del Veicolo di Trasferimento Automatico (ATV) dell'ESA.

L'astronauta dell'ESA Andreas Mogensen sarà coinvolto, durante la sua missione, in questa nuova versione della gara. Egli andrà sulla Stazione Spaziale Internazionale in settembre, per dieci giorni. Il nome della sua missione, iriss, è stato suggerito dall'italiano Filippo Magni.

Il nome è stato selezionato tra le oltre 700 proposte ricevute da tutta Europa, e combina il nome Iris con ISS. Iris era una dea greca, e come messaggera degli Dei dell'Olimpo, rappresenta il collegamento tra l'umanità ed il cosmo, e tra i cieli e la Terra.

La competizione andrà avanti per quasi tutto l'anno. Le lettere d'intento da parte delle squadre di studenti devono arrivare entro il 6 febbraio. Gli aspiranti dovranno sottoporre un video in inglese, che formerà parte della revisione preliminare del loro progetto.

I video saranno giudicati sulla base della qualità di comunicazione presentata e verrà assegnato loro un fattore moltiplicatorio che contribuirà alla votazione finale della squadra, se questa arriverà tra i finalisti alla fine dell'anno.

Entro il 22 maggio, le squadre dovranno sottoporre la documentazione preliminare del progetto in modo che i progetti possano essere classificati. Poi a settembre, quando Andreas sarà sulla Stazione Spaziale, tutti gli studenti delle squadre coinvolte avranno l'opportunità di partecipare a delle interviste in diretta via WebEx con gli esperti ESA di robotica.

A dicembre, la gara giungerà alla fase finale. Le squadre ancora in gioco si ritroveranno al Centro ESTEC dell'ESA (European Space Research and Technology Centre, Centro Europeo per la Ricerca Spaziale e la Tecnologia), nei Paesi Bassi, per il gran finale.

I robot finalisti
I robot finalisti

Per due giorni, le squadre si affronteranno per vedere quale robot muoverà più carico da una parte all'altra del modello della ISS, evitando collisioni durante il percorso.

Andreas ci sarà per tutto il tempo, socializzando con gli studenti e rispondendo alle loro domande sulla sua vita nello spazio. Al termine della gara, presenterà i premi ai vincitori.

L'intera gara è un modo divertente di coinvolgere gli studenti da tutta Europa con l'industria spaziale, e favorire il lavoro di squadra. L'ESA incoraggia ciascuna squadra a includere persone con una vasta gamma di conoscenze e di capacità.

Un'idea del successo si può misurare con le reazioni alla versione inaugurale della gara. Christoph Herderich, alla guida della squadra NeXT Hacker Generation, ha detto: "È stata una grande esperienza per gli studenti e spero vivamente che altre squadre abbiamo l'opportunità di fare esperienze simili".

Christopher Beard, della Manchester Communication Academy, alla guida della squadra "Space Raiders" ha detto: "È stata un'esperienza incredibile per gli studenti, e la risposta dagli altri docenti, studenti, genitori, mezzi di comunicazione ed altre persone è stata sorprendente".

Play
$video.data_map.short_description.content

L'ESA ha 20 Stati Membri:Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Norvegia, Paesi Bassi, Portogallo, Polonia, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Spagna, Svezia e Svizzera, di cui 18 sono Stati Memrbi dell'Unione Europea (UE). Altri due Stati Membri dell'UE, Ungheria ed Estonia, sono candidati a diventare presto Stati Membri dell'ESA.

L'ESA ha degli Accordi di Cooperazione con altri sei Stati Membri dell'Unione Europea.

Il Canada partecipa ad alcuni programmi ESA in base ad un Accordo di Cooperazione. 

Related Links