Play
$video.data_map.short_description.content
Agency

Coronavirus: calano in Italia le emissioni di diossido di azoto

13/03/2020 4990 views 18 likes
ESA / Space in Member States / Italy

Nuovi dati dal satellite Copernicus Sentinel-5P rivelano la diminuzione dell'inquinamento nell'aria, nello specifico le emissioni di diossido di azoto, sopra l'Italia. La riduzione è particolarmente visibile nell'Italia settentrionale che coincide con il blocco a livello nazionale per prevenire l'espandersi del Coronavirus.

L'animazione mostra la fluttuazione delle emissioni di diossido di azoto in tutta Europa dal primo gennaio 2020 fino all'11 marzo 2020, utilizzando una media di spostamento di 10 giorni. Questi dati sono ottenuti grazie allo strumento Tropomi a bordo del satellite Copernicus Sentinel-5P che mappa una varietà di inquinanti dell'aria a livello globale.

Claus Zehner dell'ESA, responsabile di missione ESA per Copernicus Sentinel-5P, commenta: "La diminuzione delle emissioni di diossido di azoto sopra la Pianura Padana nell'Italia settentrionale è particolarmente evidente".

"Anche se potrebbero esserci minime variazioni nei dati, dovute alla copertura nuvolosa ed al cambiamento del tempo, siamo molto fiduciosi che la riduzione di emissioni che possiamo osservare coincida con la serrata in Italia che determina meno traffico e meno attività industriali".

Josef Aschbacher, Direttore ESA dei Programmi di Osservazione della Terra, commenta: "Tropomi, a bordo di Copernicus Sentinel-5P, è lo strumento più accurato oggi per misurare l'inquinamento atmosferico dallo spazio. Queste misurazioni, disponibili a livello globale grazie alla politica dei dati libera e aperta, forniscono informazioni vitali per i cittadini e per gli organi decisionali". 

Il Coronavirus (COVID-19) è stato recentemente dichiarato pandemico dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, con più di 125.000 casi di malattia attualmente riportati a livello mondiale. In Italia, il numero di casi di Coronavirus si è alzato vertiginosamente rendendolo il Paese con il maggior numero di casi al di fuori della Cina.

Nel tentativo di ridurre la diffusione della malattia, il Presidente del Consiglio dei Ministri italiano Giuseppe Conte ha annunciato un blocco dell'intera nazione – chiudendo scuole, ristoranti, bar, musei ed altri luoghi designati in tutta Italia.

Sentinel-5P Precursor – conosciuto anche come Sentinel-5P – è la prima missione del programma Copernicus dedicata al monitoraggio della nostra atmosfera. Il satellite ha a bordo lo strumento Tropomi per la mappatura di una varietà di gas traccia come diossido di azoto, ozono, formaldeide, anidride solforosa, metano, monossido di carbonio e gli aerosol – tutti che influenzano l'aria che respiriamo e di conseguenza la nostra salute, ed il nostro clima.

Considerata la crescente importanza e la necessità di un monitoraggio continuo della qualità dell'aria, le prossime missioni Copernicus Sentinel-4 e Sentinel-5, che fanno parte del programma Copernicus dell'Unione Europea, monitoreranno i gas in traccia e gli aerosol chiave per la qualità dell'aria. Queste missioni forniranno informazioni sulla qualità dell'aria, sull'ozono stratosferico e sulla radiazione solare, oltre al monitoraggio del clima.