Agency

Immagine EO della Settimana: Fioriture nel Baltico

17/12/2019 111 views 2 likes
ESA / Space in Member States / Italy

La missione Sentinel-2 del programma europeo Copernicus ci porta sopra le verdi fioriture di alghe che girano vorticosamente nell'area del Mar Baltico.

'Fioritura di alghe' è il termine utilizzato per descrivere la rapida proliferazione di fitoplancton - microscopiche piante marine che vanno alla deriva sopra o vicino alla superficie del mare. La clorofilla che il fitoplancton utilizza per la fotosintesi tinge nell'insieme le acque oceaniche circostanti, fornendo così un mezzo per rilevare questi piccoli organismi dallo spazio.

In gran parte del Mar Baltico si verificano due fioriture annuali - la fioritura primaverile e quella ciano-batterica (chiamata anche alga verde-azzurra) nella tarda estate. Il Mar Baltico affronta molte sfide importanti, tra cui inquinanti tossici, carenze di ossigeno nelle acque profonde, e fioriture tossiche di ciano-batteri che colpiscono l'ecosistema, l'acquacoltura ed il turismo.

I cianobatteri hanno qualità simili alle alghe e prosperano con il fosforo che si trova nell'acqua. L'elevata temperatura dell'acqua ed il clima calmo e soleggiato spesso portano a fioriture particolarmente vaste, che creano problemi all'ecosistema.

In questa immagine, acquisita il 20 luglio 2019, le venature, i turbinii ed i vortici delle fioriture di fine estate, mescolati da venti e correnti, sono chiaramente visibili. In assenza di misurazioni in situ, risulta difficile distinguere i tipi di alghe che ricoprono il mare, poiché molti tipi diversi di alghe crescono in queste acque.

Si ritiene che le più alte concentrazioni di fioritura di alghe si verifichino nel Baltico centrale ed intorno all'isola di Gotland, visibili sulla sinistra dell'immagine.

Sebbene le fioriture di alghe siano una parte naturale ed essenziale della vita nel mare, si ritiene anche che l'attività dell'uomo aumenti il numero di fioriture annuale. I deflussi agricoli ed industriali riversano i fertilizzanti a mare, fornendo nutrienti aggiuntivi necessari alle alghe per formare vaste fioriture.

I batteri che consumano le piante in decomposizione succhiano ossigeno dall'acqua, creando zone morte in cui i pesci non possono sopravvivere. Le grandi fioriture estive possono contenere alghe tossiche che sono pericolose sia per l'uomo che per altre specie animali.

I dati satellitari possono tracciare la crescita e la diffusione di fioriture di alghe dannose, consentendo di allertare e mitigare i conseguenti effetti dannosi per l'industria turistica e per quella ittica.

Questa immagine fa parte del programma video Earth from Space.

In collaborazione con Rivista Geomedia.

Related Links

Related Links