The Copernicus Sentinel-2 mission takes us over Kuwait in the Middle East.
Agency

Immagine EO della Settimana: Kuwait

23/03/2020 105 views 4 likes
ESA / Space in Member States / Italy

La missione Copernicus Sentinel-2 ci porta sopra al Kuwait, in Medio Oriente. Con un'area complessiva di circa 17.800 kmq, il Kuwait è considerato una delle più piccole nazioni al mondo. Nei punti più distanti, si estende 200 km da nord a sud e 170 km da est a ovest.

Situato nel nord-est della Penisola Arabica, il Kuwait condivide i suoi confini con l'Iraq a nord e con l'Arabia Saudita a sud. Il paese è generalmente pianeggiante, con il suo punto più elevato a soli 300 metri sul livello del mare.

Il Deserto Arabico, piatto e sabbioso, ricopre la maggior parte del Kuwait ed appare come una vasta distesa di terreno color sabbia chiaro in questa immagine acquisita il 25 luglio 2019. Durante la stagione secca, tra aprile e settembre, il calore nel deserto può essere intenso, con temperature diurne che raggiungono i 45° C e, a volte, superano i 50°C.

Kuwait City, visibile sporgersi nella Baia di Kuwait, ospita la maggior parte della popolazione del paese – facendo del Kuwait uno dei paesi più urbanizzati al mondo.

I diversi colori della Baia di Kuwait derivano da una combinazione del vento con la quantità di luce solare riflessa dalle acque. Lo Sheikh Jaber Al-Ahmad Al-Sabah Causeway, la sopraelevata, si può vedere attraversare la baia.  Il ponte è lungo 36 km – il che lo rende il quarto ponte più grande del mondo.

Al-Jahra sorge a circa 50 km ad ovest di Kuwait City ed è riconoscibile come una piccola oasi verde sul lato occidentale della Baia di Kuwait. È il centro della principale regione agricola del paese, che produce principalmente frutta e verdura. Le forme circolari sulla destra di Al-Jahra sono un esempio di irrigazione a perno o metodo di irrigazione a perno centrale, in cui le attrezzature ruotano attorno ad un perno – o pivot - centrale e le colture vengono annaffiate con irrigatori.

Appena a sud di Kuwait City si trova il giacimento petrolifero Great Burgan - considerato il secondo giacimento petrolifero più grande al mondo. Il Great Burgan comprende tre giacimenti più piccoli: Burgan, Al-Maqwa e Al-Ahmadi. I giacimenti petroliferi possono essere identificati dalla vasta rete di strade ad incastro che collegano tra loro le singole teste pozzo.

I satelliti, come Copernicus Sentinel-2, ci permettono di acquisire immagini come queste dallo spazio, ma ci permettono anche di monitorare i cambiamenti sulla Terra. Volando sopra agli 800 km, i satelliti misurano il polso del nostro pianeta acquisendo sistematicamente immagini e misurando i cambiamenti in atto, il che è particolarmente importante per regioni che sarebbero altrimenti di difficile accesso.

Questa immagine fa parte del programma video Earth from Space.

In collaborazione con Rivista Geomedia.

Related Links

Related Links