Agency

Immagine EO della Settimana: Lago Saint-Clair

05/12/2019 77 views 3 likes
ESA / Space in Member States / Italy

La missione Sentinel-2 del programma europeo Copernicus ci porta sopra il lago St. Clair, che segna il confine tra Ontario, Canada, ad est e Michigan, Stati Uniti d'America, ad ovest.

Il fiume Saint-Clair è visibile nella parte alta dell'immagine e scorre verso sud, collegando l'estremità meridionale del lago Huron con il lago St. Clair, che vediamo al centro dell'immagine. Il fiume si dirama in numerosi canali prima di raggiungere il lago, creando un delta a sette bocche. Gran parte dell'area circostante il delta viene utilizzata per l'agricoltura. Il fiume Tamigi, visibile ad est del lago, ha origine in un'area paludosa dell'Ontario prima di riversare le sue acque scure all'interno del lago St. Clair. Qui le acque torbide si mescolano con le acque turchesi del fiume Saint-Clair, creando questa fusione di colori visibile nel lago a forma di cuore. Le acque escono quindi dal lago attraverso il fiume Detroit.

Il lago St. Clair è lungo circa 40 km e largo altrettanto, con una profondità media di circa 3 metri. Il lago è una meta popolare per la pesca e per le attività nautiche, con oltre 100 specie di pesci incluso il pesce Sander Vitreus o Walleye, la trota iridea ed il muskie o muskellunge (tipo di luccio nord americano).

Detroit, la più grande città del Michigan, è visibile direttamente sopra il fiume Detroit. La città sorge su un territorio relativamente piano e l'estesa rete stradale interna alla città è chiaramente visibile nell'immagine.

Detroit è soprannominata "città dei motori" essendo stata il fulcro dell'industria automobilistica americana per oltre un secolo. Ha ospitato anche il primo miglio di autostrada asfaltata, il primo semaforo a tre colori a quattro vie, e la prima autostrada urbana al mondo.

In questa immagine invernale, acquisita il 26 marzo 2019, molti dei laghi ghiacciati a nord-ovest del lago appaiono parzialmente congelati. La missione Copernicus Sentinel-2 consente di monitorare da vicino i bacini idrici interni.

L'immagine fa parte della serie video Earth from Space.

In collaborazione con Rivista Geomedia.

Related Links

Related Links