ESA title
Agency

La piattaforma RACE ora disponibile

05/06/2020 491 views 2 likes
ESA / Space in Member States / Italy

La pandemia di Coronavirus costituisce una sfida senza precedenti con importanti conseguenze sociali e socio-economiche. Al fine di far luce su questi cambiamenti in atto, ESA e la Commissione Europea hanno lavorato fianco a fianco per creare la piattaforma 'Rapid Action Coronovirus Earth observation' – conosciuta anche come RACE. La piattaforma, che è stata svelata oggi durante un evento online, utilizza i dati dei satelliti di osservazione della Terra per misurare l'impatto delle misure di contenimento dovute al Coronavirus e monitorare la ripresa dopo il lockdown.

La piattaforma consente il monitoraggio di parametri ambientali chiave – come i cambiamenti nella qualità dell'acqua e dell'aria, attività economiche e dell'uomo comprese industria, spedizioni, costruzioni, traffico, nonché produzione agricola.

Una delle funzionalità della piattaforma permette il tracciamento dell'inquinamento atmosferico a livello mondiale. Utilizzando i dati del satellite Copernicus Sentinel-5P, la mappa mostra le concentrazioni medie di biossido di azoto nelle principali città e regioni del mondo.

Concentrazioni di biossido di azoto
Concentrazioni di biossido di azoto

La piattaforma RACE mostra inoltre come l'intelligenza artificiale possa essere usata per monitorare gli indicatori economici. Il Direttore di Osservazione della Terra dell'ESA, Josef Ashbacher, ha presentato due esempi di come la combinazione di intelligenza artificiale insieme ai dati satellitari commerciali possa essere utilizzata per monitorare i cambiamenti nella produzione del volume di automobili presso una fabbrica automobilistica in Germania, come pure il monitoraggio del traffico aereo all'aeroporto di Barcellona.

"Dati unici dallo spazio sono fondamentali per dare supporto alla gestione di crisi durante la pandemia di Coronavirus. In risposta a ciò, sono lieto di annunciare la collaborazione tra ESA e la Commissione Europea al fine di aiutare a sostenere l'Europa sia adesso che durante la ripresa economica", commenta Josef Aschbacher.

"L'Europa ha eccellenti capacità di livello mondiale nell'osservazione della Terra e siamo lieti di fornire tali capacità a beneficio dei cittadini europei e di tutto il mondo. Il programma Copernicus, insieme ai programmi di Osservazione della Terra dell'ESA, è fonte di grandi benefici economici e sociali. In tutte le nazioni europee e nei Paesi Membri dell'ESA, la piattaforma RACE porta esempi di come i dati di osservazione della Terra possano illustrare sia cambiamenti socio-economici che ambientali".

Continua: "Nei prossimi mesi RACE sarà ampliata per monitorare ulteriori siti in tutta Europa, e sarà arricchita con nuovi dati forniti dai satelliti della serie Sentinel del programma europeo Copernicus e di missioni di terze parti".

Pierre Delsaux, Vicedirettore Generale della Commissione Europea per l'Industria della Difesa e lo Spazio, aggiunge: "Lo strumento che abbiamo lanciato oggi dimostra l'importante potenziale e la versatilità del programma spaziale dell'UE e il suo contributo alle ambizioni di un'Europa verde, resiliente e moderna. Lo spazio è un settore strategico per l'UE, per la nostra resilienza e autonomia strategica. RACE mostra il ruolo che il Programma Spaziale dell'UE può giocare per la ripresa sostenibile a lungo termine dell'Europa".

Play
$video.data_map.short_description.content

La piattaforma RACE include non soltanto dati forniti dai satelliti della serie Copernicus Sentinels e missioni ESA di terze parti, ma comprende anche contributi da Aerospacelab, Airbus, BIRA-IASB, e-GEOS, CNR ISMAR, EarthPulse, ECMWF, EMSA, EOX, Euro Data Cube, GMV, ICEEYE, KNMI, KSAT, Mundi Web Services, Planetek Hellas, RHEA, SERCO, S&T, S5P PAL, SEN4CAP, Sen4Stat, Sinergise, SISTEMA, SPACEKNOW, SRON, UCLouvain, University of Bremen e Vodafone.

La piattaforma RACE è disponibile qui: https://race.esa.int/

Informazioni sulle 'Sentinelle' di Copernicus

Le 'Sentinelle' Copernicus sono una flotta di satelliti dedicati di proprietà dell'UE, progettati per fornire un patrimonio di dati e immagini che sono fondamentali per il programma ambientale Copernicus dell'Unione Europea. La Commissione Europea guida e coordina questo programma, per migliorare la gestione dell'ambiente, salvaguardando vite tutti i giorni. L'ESA è incaricata della componente spaziale, responsabile per lo sviluppo della famiglia dei satelliti Copernicus Sentinel per conto dell'Unione Europea e della garanzia del flusso di dati per i servizi Copernicus, mentre le operazioni dei satelliti Copernicus Sentinel sono affidate ad ESA ed EUMETSAT.

Related Links