Vesuvio in fiamme
Agency

Vesuvio in fiamme

13/07/2017 2215 views 19 likes
ESA / Space in Member States / Italy

Con l'Italia nella morsa delle alte temperature e della siccità, incendi boschivi sono scoppiati ovunque, comprese le alte fiamme che stanno devastando le pendici del Monte Vesuvio vicino Napoli.

Utilizzando le immagini acquisite il 12 luglio 2017 dal satellite Sentinel-2B del programma europeo Copernicus, l'animazione combina diverse bande di sensori per evidenziare i numerosi incendi separati intorno all'iconico vulcano ed il fumo che si è formato sull'area circostante.

L'enorme nube di fumo ha portato qualcuno a credere che il Vesuvio stesse eruttando di nuovo. L'ultima volta in cui eruttò fu nel 1944, ma è più famoso per la sua eruzione del  79 d.C. che distrusse la città di Pompei.

Il fumo di questi incendi rappresenta la minaccia più grande, ed ha costretto a diverse evacuazioni questa settimana. Le pendici boscose del Vesuvio fanno parte del Parco Nazionale del Vesuvio, che fu istituito nel 1995 per proteggere il vulcano e l'ambiente circostante. Gran parte del bosco è ora distrutto.

Il Vesuvio è l'unico vulcano attivo dell'Europa continentale. L'animazione mostra inoltre un altro incendio ed il relativo fumo vicino Positano, sulla Costiera Amalfitana.

La missione Sentinel-2 si basa su una costellazione di due satelliti identici: Sentinel-2A e Sentinel-2B. Ciascuno è equipaggiato con una fotocamera multispettrale ad alta risoluzione che lavora in 13 bande di lunghezza d'onda, per una nuova prospettiva del terreno e della vegetazione. La combinazione di nuove capacità spettrali ad alta risoluzione, un campo visivo che copre 290 km e frequenti passaggi offrono una visione della Terra senza precedenti. Le informazioni provenienti da questa missione aiutano a migliorare le pratiche agricole, a monitorare le foreste nel mondo, a rilevare l'inquinamento nei laghi e nelle acque costiere, ed a contribuire alla mappatura dei disastri.

Related Links