Feature

L'esplorazione dello spazio


ExoMars rover
 
 
 
 
Per secoli, gli uomini hanno sognato di lasciare la Terra e di viaggiare verso altri mondi. Poi, nel 1957, l'Unione Sovietica compì il primo passo nello spazio lanciando un piccolo satellite, lo Sputnik. L'era spaziale era iniziata.
 
Le prime attività nello spazio videro come protagonisti gli Stati Uniti e l'Unione Sovietica. Nel tempo, tuttavia, anche l'Europa e il Giappone impararono a costruire i propri missili e satelliti. Oggi, paesi come la Cina, l'India, la Corea del Sud, Israele e il Brasile stanno sviluppando le proprie industrie aerospaziali.

Negli ultimi sessant'anni, sonde senza equipaggio sono state inviate verso tutti i pianeti del sistema solare e verso numerosi satelliti, asteroidi e comete. I veicoli spaziali sono atterrati su una mezza dozzina di mondi, mentre i rover hanno esplorato le superfici della Luna e di Marte. Anche il Sole è stato esplorato in grande dettaglio da una flotta di sonde spaziali.

Per studiare l'universo distante, sono stati lanciati nello spazio diversi osservatori, come il Telescopio Hubble. Queste apparecchiature hanno scattato straordinarie immagini nella luce visibile, ma sono in grado anche di osservare stelle e galassie su lunghezze d'onda invisibili all'occhio umano (onde radio e raggi infrarossi, ultravioletti, X e gamma). Le innumerevoli scoperte hanno cambiato il modo in cui osserviamo l'universo.

Dal primo volo di Yuri Gagarin nel 1961, più di 500 astronauti hanno volato nello spazio. In venti hanno raggiunto la Luna e in 12 hanno camminato sulla sua superficie. Sono state costruite stazioni spaziali e gli astronauti hanno imparato a vivere e a lavorare nello spazio per mesi o per anni.
 
 
 
Last update: 26 Gennaio 2011