Space for Kids

Kids (it)
L'Universo
Vita nello Spazio
Tecnologia
Terra
 
 
lab
fun
news
Lo spazio utile
An artist impression of the Olympus satellite in orbit
Olympus

Olympus e Artemis

L'Agenzia Spaziale Europea (ESA) è attiva nel campo delle comunicazioni satellitari fin dagli anni '70. Già nel 1980, il suo satellite OTS (Orbital Test Satellite) veniva utilizzato per collegamenti video tra gruppi in Germania e nel Regno Unito. OTS ha inoltre passato telefonate d'emergenza dopo che un incendio aveva distrutto il sistema di terra a Lione.

Poco dopo, è stata la volta del satellite Marecs che ha consentito di fare un importante passo avanti nelle telecomunicazioni mobili. Invece delle onde radio corte, generalmente poco affidabili, era possibile utilizzare i telefoni satellitari per chiamare dalle navi alla terraferma.
Alla fine degli anni '80 e nel corso degli anni '90, sono stati lanciati in orbita quattro satelliti ECS. Ciascuno poteva gestire 12.000 collegamenti telefonici e 10 canali televisivi in tutta Europa.
Nel 1989, sono stati compiuti ulteriori progressi nella trasmissione diretta da satellite a parabola con il satellite Olympus dell'ESA. Olympus è stato utilizzato anche per il primo trasferimento di dati tra due satelliti.
Artemis - Artist impression
Artemis
I più recenti progressi sono stati raggiunti grazie al satellite Artemis. Il 30 novembre 2001, questo satellite è stato utilizzato per la prima trasmissione di immagini mediante fascio laser. Immagini perfette sono state trasmesse dal satellite SPOT 4, in orbita a 832 km, ad Artemis, che si trova a 31.000 km di distanza dalla Terra.
Oggi Artemis viene utilizzato per la trasmissione di immagini e di grandi quantità di dati da Envisat al centro ESA nelle vicinanze di Roma.
Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.