Space for Kids

Kids (it)
L'Universo
Vita nello Spazio
Tecnologia
Terra
 
 
lab
fun
news
Stazioni spaziali

La scienza sulla Stazione Spaziale

Paolo Nespoli in the European Columbus laboratory on ISS
 

La costruzione della Stazione Spaziale Internazionale, l'oggetto più grande che mai sia stato in orbita intorno alla Terra, è ormai quasi finita. Anche se oggi sulla Stazione è in grado di vivere e lavorare un equipaggio composto da ben sei persone, il tempo per il riposo e per godersi il panorama è sempre molto scarso. Ogni astronauta ha infatti un programma molto denso, che include il monitoraggio e l’esecuzione di svariati esperimenti scientifici.

Molti degli esperimenti europei hanno luogo nel "Columbus" il laboratorio dell’ESA dove a questo scopo sono stati installati numerosi rack. Una delle aree di maggiore interesse è la ricerca in campo biologico. In che modo e per quale ragione la gravità influenza la crescita e lo sviluppo degli esseri viventi?
Refrigerated centrifuge of HRF-2
 
Il Biolab dell’ESA viene usato per compiere esperimenti su microrganismi, cellule, colture di tessuti, piante e piccoli invertebrati, come vermi e gamberi.

Gli scienziati sono anche in grado di studiare il comportamento di diversi materiali in condizioni di microgravità. Tra questi vi sono la crescita dei cristalli e la miscelazione di metalli fusi diversi per la produzione di nuove leghe. Sulla Terra i liquidi più densi affondano, e quelli caldi salgono, ma questo principio nello spazio non è più valido. Anche la schiuma e le fiamme crescono e si comportano, nello spazio, in maniera diversa.

Tra gli esperimenti che vengono svolti all’esterno del Columbus, vale a dire nello spazio aperto, sono compresi tre strumenti che hanno misurato la produzione solare di energia negli ultimi tre anni. I dati di questi strumenti sono importanti perché i cambiamenti nell'attività solare possono riflettersi sul clima terrestre. Diversi materiali vengono inoltre esposti alle rigide condizioni ambientali spaziali al di fuori della Stazione.

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.