Space for Kids

Kids (it)
L'Universo
Vita nello Spazio
Tecnologia
Terra
 
 
lab
fun
news
Vivere nello spazio
Cognition experiment during parabolic flight
All'esperimento hanno preso parte 50 fortunati volontari!

Persi nello spazio!

12 Luglio 2018
I nostri cervelli sono organi meravigliosi e complessi. Milioni di anni di evoluzione li hanno resi estremamente abili nel multitasking. Questo ci permette di compiere più azioni simultaneamente. Supponiamo che una persona stia facendo una passeggiata e decida di inviare un SMS a un amico. Può sembrare semplice, ma il cervello deve controllare il corpo per fare in modo che prosegua la passeggiata, si renda conto della propria posizione nello spazio, impedisca ogni possibile caduta, usi il cellulare, componga il messaggio e molto altro ancora!

Una ragione che rende il cervello così abile nel multitasking è che può contare sull'aiuto del sistema vestibolare. Si tratta di una serie completa di sensi e organi che ci aiutano a eseguire operazioni complesse, proprio come passeggiare inviando simultaneamente un SMS! Per esempio, l'orecchio interno fa parte del sistema vestibolare. Questo organo invia al cervello informazioni utili per conservare l'equilibrio e controllare il corpo, in modo da evitare capogiri e cadute. Tuttavia, si è riscontrato che l'assenza di peso dello spazio confonde il nostro sistema vestibolare!
Find your way in weightlessness
Pensi che riusciresti a seguire gli indizi e trovare la moneta d'oro anche in assenza di peso?
Un gruppo di volontari si sono imbarcati su uno speciale velivolo chiamato aereo Zero-G. Quando l'aereo sale di quota e poi va in picchiata eseguendo una manovra particolare, le persone a bordo subiscono gli effetti della caduta libera, condizione del tutto analoga all'assenza di peso. L'aereo Zero-G può mantenere le persone in assenza di peso per 20 secondi prima di dover recuperare l'assetto di volo, ma questo lasso di tempo è sufficiente per svolgere esperimenti scientifici!

I volontari a bordo dell'aereo Zero-G hanno usato visori di realtà virtuale per entrare in un labirinto altrettanto virtuale. Durante le sessioni di assenza di peso della durata di 20 secondi, si sono inoltrati nel labirinto alla ricerca di una moneta d'oro. I volontari hanno riscontrato che cercare in assenza di peso è molto più difficile!

L'esperimento, benché divertente, ha sollevato alcune gravi preoccupazioni. L'assenza di peso ha mandato in confusione i sistemi vestibolari dei volontari, condizione che si verifica anche per gli astronauti nello spazio. Se invieremo esseri umani in lunghi viaggi verso altri pianeti, si troveranno a rimanere in assenza di peso per lunghi periodi di tempo. Questo renderà più difficile l'esecuzione di operazioni come l'aggancio di navicelle spaziali, il controllo di bracci robotici e il semplice orientamento all'interno di aree nuove.
Spider senses
La Stazione Spaziale Internazionale riceverà visori per la realtà virtuale!
I visori di realtà virtuale verranno inviati sulla Stazione Spaziale Internazionale, in modo che gli astronauti in orbita possano proseguire l'esperimento. Si ritiene che una maggiore esperienza nella condizione di assenza di peso possa permettere al sistema vestibolare di adeguarsi e superare i problemi. Quali pensi che saranno i risultati? Credi che gli astronauti più esperti saranno in grado di trovare la moneta d'oro in tempi record?

Curiosità: questa ricerca potrebbe aiutare le persone affette da patologie come il morbo di Alzheimer.

printer friendly page
 
Copyright 2000 - 2018 © European Space Agency. All rights reserved.