Feature

Buchi neri


heic0211a
 
 
 
 
I buchi neri sono gli oggetti più strani dell'universo. Un buco nero non ha una superficie, come un pianeta o una stella, ma è piuttosto una regione dello spazio nella quale la materia è sprofondata su se stessa. Questo catastrofico crollo ha causato la concentrazione di un'enorme quantità di massa in uno spazio incredibilmente piccolo. L'attrazione gravitazionale in questa regione è così forte da non lasciare fuoriuscire nulla, nemmeno la luce.
 
Sebbene i buchi neri non siano visibili, ne possiamo stabilire l'esistenza dal modo in cui influenzano la polvere, le stelle e le galassie vicine. Molti di essi sono circondati da dischi di materiale. Vorticando attorno al buco nero, i dischi raggiungono temperature molto elevate ed emettono raggi X.

I buchi neri possono essere di svariate dimensioni. Molti di essi hanno una massa pari soltanto ad alcune volte quella del Sole. Questi buchi neri di massa stellare si formano quando una stella pesante circa 10 volte più del Sole termina la propria esistenza in un'esplosione di supernova. Ciò che resta della stella (ancora diverse masse solari) precipita in un'area del diametro di appena qualche chilometro.

La maggior parte delle galassie, compresa la Via Lattea, contiene dei buchi neri con supermassa al proprio centro. Questi buchi neri possono essere milioni o miliardi di volte più pesanti del Sole. I buchi neri con supermassa sono inoltre il "motore" delle galassie attive e di antiche galassie chiamate quasar. I quasar possono essere centinaia di volte più brillanti delle più grandi galassie ordinarie.

Gli oggetti che cadono nei buchi neri vengono letteralmente "stirati" fino al punto di rottura. Un astronauta che si avventurasse troppo vicino a un buco nero e ne fosse risucchiato, verrebbe fatto a pezzi dalla straordinaria forza di gravità.
 
 
 
Last update: 25 Gennaio 2011