Space for Kids

Kids (it)
L'Universo
Vita nello Spazio
Tecnologia
Terra
 
 
lab
fun
news
Vettori
ARD (Atmospheric Re-entry Demonstrator)
 

'A perdere' o riutilizzabile?

Ad ogni lancio dell'Ariane-5 dalla base di Kourou, i diverse pezzi (o stadi) del missile ricadono nell'oceano o si bruciano nell'atmosfera. I lanciatori come Ariane-5 sono quindi definiti 'a perdere', cioè monouso.

Il fatto di buttare via un missile ad ogni lancio può sembrare un costoso spreco. Tuttavia, la costruzione in serie dei missili permette di mantenere bassi i costi. I missili vengono costruiti su linee di assemblaggio, proprio come le automobili.

I missili 'a perdere' sono molto affidabili. Infatti, se uno di essi si guasta durante il lancio, è piuttosto semplice scoprire cosa è andato storto e risolvere il problema.

L'altro approccio consiste nel costruire un veicolo di lancio riutilizzabile più volte. Al momento, l'unico in uso è lo Space Shuttle statunitense.
Quasi tutte le parti dell'orbiter Shuttle sono progettate per volare fino a 100 volte. Anche i razzi ausiliari a propellente solido dello Shuttle possono essere riutilizzati, se necessario. Solo il serbatoio esterno del carburante viene gettato via ogni volta.

La costruzione e il lancio dello Shuttle sono tuttavia molto costosi. Ciò è dovuto principalmente al fatto che è progettato per il trasporto di sette persone di equipaggio. Deve inoltre sopportare l'estremo calore del rientro nell'atmosfera e dell'atterraggio su una pista. Non è in programma la costruzione di altri lanciatori riutilizzabili, sebbene proseguano gli studi su questi veicoli.

L'ESA esaminerà attentamente entrambi gli approcci, per decidere come sostituire l'Ariane 5.

Copyright 2000 - 2013 © European Space Agency. All rights reserved.