Space for Kids

Kids (it)
L'Universo
Vita nello Spazio
Tecnologia
Terra
 
 
lab
fun
news

Il programma Living Planet dell'ESA

L'ESA osserva la Terra dallo spazio fin dal lancio del suo primo satellite meteorologico Meteosat nel 1977. Dopo il successo di quella prima missione, i satelliti della serie Meteosat, insieme a ERS-1, ERS-2 ed Envisat, ci hanno fornito un'enorme quantità di informazioni sulla Terra, sul suo clima e sui cambiamenti che si verificano nel suo ambiente.

È molto importante continuare a raccogliere informazioni sul nostro pianeta per poter comprendere il sistema terrestre e i suoi processi e prevedere i possibili effetti dei cambiamenti climatici. I satelliti possono aiutarci ad acquisire queste informazioni:
GOCE in orbit
 
  • GOCE: la missione dell'ESA sulla gravità terrestre

    GOCE ha raccolto informazioni sulla gravità terrestre con un livello di dettaglio senza precedenti. I dati sono utilizzati per studiare le correnti oceaniche, le modificazioni del livello del mare, l'altezza della terraferma e la profondità delle radici delle montagne.

  • SMOS: la missione dell'ESA sull'acqua

    SMOS studia l'umidità del suolo e la salinità dei mari per aiutarci a comprendere i processi che si verificano tra la superficie della Terra e l'atmosfera, con l'obiettivo di migliorare i nostri modelli meteorologici e climatici.

  • CryoSat: la missione dell'ESA sui ghiacci

    CryoSat rileva anche le più piccole variazioni dello spessore dei ghiacci marini e delle masse ghiacciate che ricoprono il territorio della Groenlandia e delle regioni antartiche. Queste misurazioni ci permettono di comprendere meglio il rapporto tra i ghiacci e il clima.

  • Swarm: la missione dell'ESA sul campo magnetico

    Swarm è un costellazione di tre satelliti che saranno lanciati quest'anno per misurare con precisione i segnali magnetici provenienti dal nucleo, dal mantello e dalla crosta terrestre, dai mari e dalla magnetosfera sopra di noi.

  • ADM-Aeolus: la missione dell'ESA sui venti

    ADM-Aeolus sarà lanciato nel 2015 per osservare i venti terrestri e fornirci informazioni indispensabili per migliorare le previsioni del tempo.

  • EarthCARE
     
  • EarthCARE: la missione dell'ESA che studia le nubi e gli aerosol

    La missione europea-giapponese EarthCARE sarà lanciata nel 2015 con l'obiettivo di migliorare la nostra comprensione del bilancio radiativo della Terra nei modelli di previsione climatici e meteorologici.

  • Missioni Sentinel

    È allo studio una nuova famiglia di satelliti, i Sentinel. Questi occhi nel cielo ci invieranno enormi quantità di dati sulla superficie e sull'atmosfera della Terra. Queste informazioni saranno utilizzate nell'ambito del programma europeo di monitoraggio globale per l'ambiente e la sicurezza (Copernicus).

  • Meteosat

    I Meteosat sono i satelliti meteorologici dell'Europa. Questi satelliti osservano le nubi, la terraferma, i mari, le nevi e i ghiacci di giorno o di notte, studiano il clima e raccolgono dati utili a riconoscere e a prevedere le condizioni meteorologiche pericolose.

  • MetOp

    Il satellite MetOp studia quasi l'intero pianeta due volte al giorno. Grazie ai suoi undici strumenti, è in grado di fornire informazioni molto dettagliate e precise su nubi, temperatura, umidità, ozono, venti superficiali marini e altre utili informazioni meteorologiche.

  • printer friendly page
     
    Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.