Space for Kids

Kids (it)
L'Universo
Vita nello Spazio
Tecnologia
Terra
 
 
lab
fun
news
Stazioni spaziali

I bambini chiamano Luca a bordo della stazione spaziale

31 Luglio 2013
L'astronauta dell'ESA Luca Parmitano è quasi a metà della sua missione "Volare" a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Durante uno speciale collegamento radio amatoriale il 24 luglio, alcuni dei giovani partecipanti all'ESA Space Camp in Austria hanno potuto parlare con Luca in orbita. Ecco una selezione delle loro domande e risposte.


Fenne: Qual è l'interesse che vi spinge ad avventurarvi nello spazio?
Luca: Credo sia il fatto di sapere che quello che stiamo facendo oggi permetterà un giorno a voi ragazzi di arrivare ben oltre la bassa orbita terrestre e, spero, di esplorare nuovi pianeti.

Leon: Dato che tutto vola a bordo della ISS, come fate a mangiare?
Luca: Mangiamo normalmente, come sulla Terra. Ti propongo un esperimento. Se ti metti a testa in giù e provi a mangiare qualcosa, vedrai che riuscirai a farlo normalmente.

Eveline: Come vi preparate per una passeggiata nello spazio?
Luca: Quando siamo sulla Terra, andiamo sott'acqua con una tuta molto simile a quella che usiamo nello spazio e in questo modo ci abituiamo a manovrarla anche nel vuoto e in assenza di peso.

Pierre: Ci puoi descrivere cosa ti colpisce di più quando guardi fuori dalla ISS?
Luca: Be' è tutto molto spettacolare. Quello che mi piace di più è sorvolare le coste perché è facile riconoscere i luoghi. E poi l'interazione tra le isole, gli oceani e le nuvole è uno spettacolo semplicemente meraviglioso. Ma anche le città e le luci sono incredibili.

Peter: Quali sono il tuo piatto e il tuo dolce preferiti?
Luca: Ho molti piatti e dolci preferiti, ma nello spazio non mi mancano perché anche qui abbiamo molto cibo buonissimo. Mangio le bistecche e i miei piatti italiani, ad esempio le lasagne, e mi piacciono tutti i dolci che abbiamo qui, compreso il tiramisù.

Ella: Quali colori della Terra riuscite a vedere dallo spazio?
Luca: Oh, vediamo tutti i colori. Quando sorvoliamo il deserto, questo ci appare color ocra e terracotta, giallo e rosso. È bellissimo. E quando siamo sopra le città, la Terra appare grigia, o molto verde quando sorvoliamo le foreste.

Frank: Quali sono le cose più "cool" che hai fatto nello spazio?
Luca: È difficile da dire perché ce ne sono tante, ma penso che la prima sia stata arrivare fino a qui... E poi ci sono le mie attività extraveicolari... e anche gli esperimenti scientifici che facciamo ogni giorno.

Roxane: Dato che la notte e il giorno sono diversi nello spazio e dato che "fluttuate" costantemente, mi domandavo, è facile addormentarsi sulla ISS?
Luca: Oscuriamo tutte le finestre e mettiamo i tappi alle orecchie, così ci sembra che sia notte, ma siccome si fluttua, il corpo si deve adattare e io ho impiegato un paio di settimane per riuscire ad addormentarmi e a trascorrere una buona notte di sonno a bordo della ISS.

Francesco: Anche se ti sei preparato a lungo per la missione, puoi dirci se hai provato emozioni inaspettate a bordo della ISS?
Luca: Oh, quando arrivi qui è tutto inaspettato... niente può prepararti completamente a vivere sulla stazione. Quando lo fai veramente è molto molto meglio.

Caterina: Quante volte al giorno vedete l'alba e il tramonto dalla ISS?
Luca: Completiamo un'orbita ogni 90 minuti, quindi stando alla finestra possiamo vedere circa sedici albe e tramonti.

Axel: Come vi sentite a non respirare mai aria fresca?
Luca: L'aria che respiriamo sulla stazione non ha nessun odore grazie alla ventilazione. Circola normalmente e non è tanto diversa dall'aria fresca, non ho avuto alcun problema ad abituarmici.

printer friendly page
 
Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.