Al via ufficiale EuMAS, il Master Europeo in Aeronautica e Tecnologia Spaziale

ISS
24 Gennaio 2006

Fluidodinamica, propulsione a razzo, dinamica di volo, meccanica celeste, controllo di missioni di sonde interplanetarie: la competitività europea passa anche attraverso questi settori, che al di là dei nomi poco familiari, sono campi di studio affascinanti e di grande intensità emotiva. E, soprattutto, sono la chiave per garantire all’Europa un ruolo leader nella gestione futura dello spazio.

È sotto questi auspici che si è inaugurato giovedì 19 gennaio, presso l’Aula Magna della Facoltà di Ingegneria di Pisa, il nuovo Master Europeo in Aeronautica e Tecnologia Spaziale (EuMAS, European Masters Course in Aeronautics and Space Technology), promosso dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Erasmus Mundus.

EuMAS è un biennio di specializzazione al termine del quale, dopo la discussione di una tesi, agli studenti verrà riconosciuta una doppia laurea specialistica in Ingegneria Aerospaziale, riconosciuta nella maggior parte dei paesi del mondo.

Il Master biennale è organizzato da 5 prestigiose università europee, storicamente coinvolte ai più alti livelli nel settore della tecnologia spaziale: l’Università di Pisa, la Technischen Universität München (TUM) di Monaco di Baviera, l’Universidad Politécnica di Madrid, l’École Nationale Supérieure de l'Aéronautique et de l'Espace (ENSAE-Supaero) di Tolosa e, infine, la Cranfield University del Regno Unito.

Ogni biennio viene ospitato a turno da due università del gruppo. In particolare, l’anno universitario 2005-06 ha sede presso l’università di Pisa, mentre per il completamento del biennio (2006-07) gli studenti seguiranno i corsi organizzati presso la Supaero di Tolosa. Nel medesimo anno, un nuovo gruppo di studenti frequenterà il primo anno presso la TUM di Monaco, spostandosi a Madrid, presso l’Universidad Politécnica per completare gli studi. In generale, i laureandi conseguiranno la tesi presso una terza università del gruppo. Gli studenti possono scegliere fra due specializzazioni: Ingegneria Aeronautica e Tecnologia spaziale.

L’ESA è il principale sponsor non accademico del Master, soprattutto attraverso l’Ufficio dedicato alla Strategia di Utilizzo della Stazione Spaziale e alla Didattica (ISS Utilisation Strategy and Education Office). L’ESA mette a disposizione borse di studio per gli studenti dell’Unione Europea, occasioni di studio presso la sua sede olandese ESTEC (ESA's research and technology centre), a Noordwijk, e naturalmente una serie di lezioni sul volo umano nello spazio e nel settore dell’esplorazione spaziale.

All’inaugurazione, oltre al Coordinatore di EuMAS, l’ing. S. Marcuccio, hanno preso parte, fra gli altri, l’astronauta europeo Jean-Francois Clervoy e il direttore dei Programmi di Esplorazione e Volo spaziale umano dell’ESA, Daniel Sacotte.

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.