André Kuipers porta "L’Ora della Terra" in orbita

L'Europa illuminata vista da André Kuipers dallo spazio
14 Marzo 2012

Per la prima volta, L'Ora della Terra sarà estesa fino alla Stazione Spaziale Internazionale, da dove l'astronauta ESA ed ambasciatore WWF André Kuipers terrà d'occhio il nostro pianeta mentre le luci si spegneranno, il 31 marzo, condividendo in diretta foto e commenti della propria esperienza.

Sin dal suo inizio nella città di Sydney, Australia, nel 2007, L'Ora della Terra è diventata l’azione volontaria più grande del mondo per portare in primo piano i cambiamenti climatici e la necessità di sostenibilità.

Nel 2011, ben 5251 città hanno partecipato, raggiungendo 1.8 miliardi di persone in 135 Paesi attraverso sette continenti.

Quest'anno, L'Ora della Terra avrà luogo sabato 31 marzo tra le 20h30-21h30 locali di ciascun luogo partecipante, e l'evento sarà osservato da André dallo spazio, a bordo della Stazione Spaziale.

La Terra: il più bel pianeta nell'Universo

"Non c'è modo migliore di accrescere la consapevolezza per il futuro del più bel pianeta nell'universo” dice André.

"Lavorare per capire il nostro pianeta è ciò che ESA fa ogni giorno, e prendere parte a L'Ora della Terra permette alle persone di unirsi a noi in questo impegno".

Tutti sono invitati ad unirsi a L'Ora della Terra in un simbolico spegnere le luci come un modo per ricordare a noi tutti di prenderci cura delle risorse limitate del nostro pianeta ospitante.

Video ufficiale di L'Ora della Terra 2012

Ambasciatore WWF orbitante

Durante i sei mesi della missione PromISSe, André sarà ambasciatore de L'Ora della Terra per il WWF e userà il suo vantaggioso, unico, punto di osservazione dallo spazio per attirare l'attenzione sulla necessità di ridurre la sempre crescente impronta umana sul nostro pianeta.

André Kuipers osserva la Terra dalla Cupola

Durante la missione, André filmerà e farà fotografie dei progetti WWF in corso in località come Zambesi, Borneo ed il Polo Nord.

Questa cooperazione evidenzierà inoltre il ruolo di lunga data dell'ESA nel consegnare importanti dati della Terra agli scienziati ed ai politici in tutto il mondo.

L’ESA continua a vigilare sul pianeta Terra

I programmi dell'Agenzia per la scienza del sistema solare, di scienze della Terra ed il diretto monitoraggio del clima, tutti contribuiscono alla fattiva conoscenza necessaria per salvaguardare la nostra "navicella spaziale pianeta Terra".

Sabbia e polvere dal deserto del Sahara

L'aumento delle temperature, dei livelli dei mari, lo scioglimento dei ghiacci polari e la diminuzione delle foreste pluviali e della copertura della vegetazione sono tutti parte dei programmi ESA sul monitoraggio dell'ambiente e dei cambiamenti climatici.

Tutti questi fattori sono influenzati dalla crescente domanda di energia da parte dell'uomo. I dati di Osservazione della Terra contribuiscono a migliorare la gestione delle energie rinnovabili così come a fornire benefici pratici, ad esempio aiutare a determinare dove installare centrali solari ed eoliche.

L’ora della Terra 2012: la sfida

Quest'anno L'Ora della Terra ha sviluppato una campagna basata sui social media, "I Will If You Will", per ispirare le persone in tutto il mondo ad adottare urgentemente dei metodi di sviluppo sostenibile.

Nathi Mzilenzi, un giovane studente di scuola secondaria dello Swaziland, ha organizzato L'ora della Terra nella sua città, Shimunye (popolazione 5633), nel 2010, quando aveva 15 anni. Quest'anno, solleciterà molti grandi parchi, nello Swaziland, a lanciare la sfida "I Will If You Will" alla scuola preparatoria Thembelisha Preparatory School: se gli studenti tengono pulita la strada dai rifiuti intervenendo tre volte l'anno, i parchi provvederanno a dei tour educativi per gli studenti stessi.

Puoi accettare e lanciare la tua personale sfida L'Ora della Terra su youtube.com/earthhour e seguire nuove storie di L'Ora della Terra su facebook.com/earthhour and twitter.com/earthhour.

Segui André Kuipers

Per ricevere aggiornamenti dallo spazio e per resoconti sull'evento L'Ora della Terra del 31 marzo, segui @Astro_Andre @Astro_Andre su Twitter o collegati a:

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.