Arriva in Italia Nuna2

Nuna 2 - L'auto "solare"
28 Maggio 2004

Arriva in Italia Nuna2, la formidabile automobile solare più veloce al mondo, e farà sosta a Torino presso gli stabilimenti Altec il prossimo 8 giugno, dopo esser stata a Losanna e prima di raggiungere Tolosa.

È infatti impegnata in un tour di 6500 km ribattezzato Adiante (che in portoghese significa «avanzato») iniziato il 29 maggio ad Atene, sede dei Giochi Olimpici 2004, e che si completerà l’11 giugno a Lisbona, sede degli Europei UEFA di calcio, in tempo per assistere alla partita che aprirà il torneo: Portogallo-Grecia, per l’appunto.

A Torino, Nuna2 arriverà verso le 3 del pomeriggio e sarà accolta dalle autorità locali, dagli astronauti Maurizio Cheli e Wubbo Ockels e dai tanti bambini che hanno aderito al concorso “Disegna Nuna2”, portando al team organizzatore i loro disegni nei quali avranno dato spazio e idee ai concetti di energia solare e di futuro pulito.

Il programma della giornata prevede:

Ore 15:00 Arrivo di Nuna 2 in ALTEC (Torino - Corso Marche 79)
Saluto di Benvenuto delle Autorita’ Locali
Presentazione dell’iniziativa da parte:
- Leonne Kaldenbach, Nuna2 Team
- Piero Messina, Agenzia Spaziale Europea

Incontro di W.Ockels e M.Cheli (astronauti) e S.R.Brusin (giornalista RAI) con gli alunni per parlare di:
- Energia Pulita
- Tecnologie Spaziali
Ore 16:30 Partenza di Nuna 2

Nuna II
Nuna 2, l' automobile solare più veloce al mondo

In occasione della tappa di Nuna2 a Torino, i partecipanti all’evento avranno anche l’occasione di visitare l’esposizione dei modelli ingegneristici e in scala di vari sistemi spaziali, sviluppati da Alenia Spazio, attualmente allestita negli stabilimenti Altec.

L’ESA ha fornito a Nuna2 le celle solari e le componenti elettriche interne e ha garantito l’assistenza per le batterie elettriche e gli altri equipaggiamenti. La tecnologia messa a disposizione dall’Agenzia Spaziale Europea, derivante dalle tecnologie spaziali e satellitari, dimostra come c’è e potrà esserci ancor più nel futuro una ricaduta nel quotidiano di quanto viene ideato e sviluppato per le missioni spaziali. Il progetto di Nuna, proprio con queste finalità, è stato infatti curato dal Programma di Trasferimento Tecnologico dell’ESA.

Centro multifunzionale spaziale

Nei 14 giorni di Adiante, Nuna2, scortata da due autovetture ibride, cioè che possono utilizzare motore a benzina o elettrico, attraversa quindici Paesi, sostando in 16 città. Tre auto ibride trasportano i membri del team e il loro equipaggiamento e dimostrano come sia possibile utilizzare auto a tecnologia sostenibile. Durante le soste, il team scientifico che segue Nuna spiegherà come funziona l’auto solare.

In tutti i Paesi europei attraversati gli alunni delle scuole, come appunto i ragazzi torinesi, sono chiamati a rappresentare con un disegno la loro idea di auto a propulsione solare e la visione di futuro pulito a energia solare. Lungo il tragitto, in ogni Paese, il Nuon Solar Team, formato dai 12 studenti olandesi che hanno progettato Nuna2, ha organizzato un concorso per i ragazzi dai 6 ai 14 anni. Alla fine del tour Adiante, il team porterà le migliaia di disegni raccolti a una giuria internazionale in Portogallo.

Quella che Nuna2 sta coprendo è una distanza molto lunga per un veicolo a energia solare nelle strade che siamo abituati a percorrere, ma un’impresa ancora più grande è stata compiuta sempre dalla stessa macchina nell’ottobre 2003 quando Nuna2 vinse la World Solar Challenge in Australia percorrendo i 3010 km del percorso a una velocità media di 97 km/h.

Per ulteriori informazioni, contattare:
Franca Morgia
Institutional and Public Relations Office, Frascati (ESRIN)
Tel: +39 06 941 80 951
Fax: +39 06 941 80 352

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.