Costruire insieme uno spazio più sicuro

IAASS: Spaceflight's legal and regulatory framework evolves
IAASS, delineare e far progredire la cultura globale sulla sicurezza spaziale
17 Ottobre 2008

La conferenza "Building a Safer Space Together" che si terrà dal 21 al 23 ottobre a Roma presso il Centro Alti Studi Difesa a Palazzo Salviati, organizzata dell'Associazione Internazionale per l'Avanzamento della Sicurezza Spaziale con il contributo dell'ESA e di altre agenzie spaziali mondiali, rappresenterà un invito a riflettere e a condividere informazioni su una vasta gamma di argomenti di interesse globale relativi alla sicurezza spaziale.

L'Associazione Internazionale per l'Avanzamento della Sicurezza Spaziale (IAASS) è stata istituita dopo l’incidente dello Shuttle Columbia da un gruppo di ingegneri per la sicurezza che si occupano del Programma per la Stazione Spaziale Internazionale.

L'obiettivo è quello di delineare e far progredire una cultura globale della sicurezza spaziale da un punto di vista tecnico, organizzativo e socio- politico così come di rendere più sicuri le missioni spaziali, i veicoli, le stazioni, gli habitat extraterrestri, le attrezzature e i carichi utili per il pubblico in generale, il personale di terra e partecipanti dei voli.

Quello che una volta era un "club" esclusivo di nazioni con capacità autonome di accesso sub-orbitale e orbitale, sta diventando ora un luogo affollato da nuovi e ambiziosi partecipanti. Si stanno pianificando e costruendo nuovi spazioporti commerciali, mentre alcuni dei vecchi stanno passando dalla gestione militare a quella privata e commerciale. In ambito di voli spaziali abitati, può finalmente cominciare ad emergere un mercato commerciale dei voli spaziali abitati e richieste governative per servizi privati di trasporto carichi in orbita.

Oltre alle ambizioni nazionali nello spazio, anche la cooperazione internazionale sia civile che commerciale sta guadagnando slancio. L'astronauta potrebbe atterrare su Marte tra qualche decennio probabilmente non portare con sé un’unica bandiera nazionale, come ha fatto il suo predecessore sulla Luna quasi 40 anni fa.

Durante le operazioni di lancio e rientro, i sistemi spaziali si troveranno a condividere uno spazio aereo sempre più affollato dal traffico aereo, mentre l’aeronautica si affiderà sempre più su i servizi critici per la sicurezza con base nello spazio. Alla fine, la maggior parte delle nazioni ora possiede le proprie importanti risorse nello spazio, principalmente i satelliti di vario tipo e dedicati a vari obiettivi che, come accade per le missioni umane sono sotto la costante minaccia di un numero crescente di detriti spaziali.

Il poster della Conferenza IAASS "Building a Safer Space Together"

La prossima conferenza di 3 giorni a Roma è dedicata a trasmettere ai partecipanti una vasta conoscenza e a dare l’opportunità di discussione aperta sulla sicurezza dello spazio e, quindi, promuovere la cooperazione internazionale e il progresso scientifico in tutti i campi correlati.

L'attuale presidente dell'IAASS, l'Ing. Tommaso Sgobba, Capo dell'Independent Flight Safety and Planetary Protection Office dell’ESA fornirà il giorno prima dell’apertura della conferenza al pubblico interessato in anteprima un quadro generale delle principali sfide e delle attuali iniziative nel campo della sicurezza spaziale, argomenti principali della conferenza.

Per Sgobba, aumentare la sicurezza è non solo un costante dovere morale ma anche la chiave per espandere i programmi spaziali e per rendere i loro costi maggiormente sostenibili. Senza coraggiose iniziative in materia di sicurezza a livello globale, si corre il rischio di non poter assicurare l'uso dello spazio alle generazioni future.

Norme uniformi di sicurezza globale rappresentano anche un importante contributo per prevenire competizioni sleali e per espandere le attività spaziali di carattere commerciale. Le Agenzie e le industrie spaziali sono pertanto molto interessate a creare e a mantenere un`alta cultura della sicurezza nelle loro organizzazioni.

A questo scopo, secondo Sgobba, quattro elementi risultano fondamentali: un adeguato sistema organizzativo di verifiche e di bilanciamento, professionisti altamente qualificati in sicurezza e in discipline relative alla sicurezza, un sostanzioso innalzamento della conoscenza dei principi cardine della sicurezza e la loro applicazione alle attività delle organizzazioni, la condivisione generale di un`attitudine mentale orientata alla sicurezza da parte di tutti i soggetti.

L’incontro con Sgobba si terrà lunedì 20 ottobre 2008 dalle ore 16:00 alle 18:00 presso la sala conferenze Magellan dello stabilimento ESRIN dell’ESA a Frascati (Roma), via Galileo Galilei. Sarà gestito in lingua inglese.

Per ulteriori informazioni e per prenotare la partecipazione si prega di contattare

Dieter Isakeit, Capo dell’Ufficio di Comunicazione dell’ESA/ESRIN ai seguenti recapiti:
tel: +39 06 941 80 950 e:mail: Dieter.Isakeit@esa.int

L'ESRIN, dista pochi passi a piedi dalla stazione ferroviaria di Tor Vergata sulla linea di Roma a Cassino, è facilmente raggiungibile in treno dalla stazione di Roma Termini.

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.