Esordio europeo: Jules Verne rifornisce di carburante la ISS

Jules Verne during Demo Day 2
Jules Verne ha portato a termine con successo il rifornimento di 811 kg di propellente
20 Giugno 2008

L’ATV Jules Verne, il Veicolo di Trasferimento Automatico dell’ESA, è stato utilizzato per la prima volta il 17 giugno per trasferire in una sola volta 811 kg di propellente per il rifornimento della Stazione Spaziale Internazionale, mentre i due veicoli orbitavano intorno alla Terra a 28 000 km / h.

Con questo esordio europeo, Jules Verne diventa la prima nave spaziale occidentale a riuscire nel rifornimento in orbita di un’altra infrastruttura spaziale.

È stata impiegata meno di mezz'ora per trasferire automaticamente ai serbatoi di propulsione di costruzione russa della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) circa 280 kg di carburante propulsivo russo UDMH (dimetilidrazina asimmetrica) e 530 kg di tetraossido di azoto (N2O4).

A causa delle caratteristiche tossiche ed esplosive dell’idrazina, il trasferimento avviene attraverso specifici tubi collocati al di fuori delle strutture pressurizzate del Veicolo di Trasferimento Automatico (ATV) e della Stazione. Il flusso di carburante arriva dall’ATV all’impianto idraulico della Stazione Spaziale, passando per il meccanismo di attracco.

View inside the ATV Control Centre
ATV è stato preparato per il rifornimento dal Centro di Controllo dell’ATV

Rifornimento automatico

L'equipaggio della Stazione Spaziale Internazionale non è stato coinvolto nell’operazione di rifornimento - al momento era impegnato a prepararsi per una passeggiata spaziale prevista per l'inizio luglio.

L’ATV è stato preparato per le operazioni di rifornimento dal Centro di Controllo di Tolosa. Dopo le necessarie verifiche per garantire che non ci fossero falle nel sistema di tubazioni dell’ATV, il Centro di Controllo di Mosca ha avviato la procedura automatica di rifornimento, con il supporto attivo del piccolo Team di Supporto Ingegneristico anche esso collocato al Centro di Controllo di Mosca.

"Siamo impressionati da questo nuovo traguardo dell’ATV Jules Verne, che è stato raggiunto senza intoppi. E dobbiamo veramente congratularci con il team di RSC Energia, Astrium e Thales Alenia Space Italia di Torino per i loro anni di sforzi per integrare il sistema di rifornimento russo nell’ATV da un punto di vista di hardware e software" ha detto Massimo Cislaghi, il leader ESA del Team di Supporto Ingegneristico.

Durante l’operazione di rifornimento, circa 20 persone erano al lavoro per la ISS al Centro di Controllo di Mosca, tra cui 5 esperti russi di ATV e 3 specialisti di ATV dell’ESA che fanno parte del Team di Supporto Ingegneristico che si trova a Mosca. Contemporaneamente, 30 persone stavano monitorando tutte le funzioni critiche dell’ATV al Centro di Controllo a Tolosa dove applausi ed entusiasmo hanno segnato la fine del trasferimento del combustibile.

Scapemen wear special suits during fuelling operations
I serbatoi all’interno di Jules Verne sono stati caricati di combustibile russo prima del lancio

Capacità di rifornimento

La capacità di rifornimento dell’ATV e quella delle capsule russe Progress sono identiche con un pieno massimo di 850 kg di carburante. Anche se l’ATV ha circa tre volte la capacità di carico utile del Progress, entrambi utilizzano esattamente gli stessi serbatoi e la stessa interfaccia con la Stazione attraverso il meccanismo di attracco dell’ATV.

Il modulo di servizio russo della ISS è l'unico elemento della Stazione ad avere un sistema di propulsione che permette di fornire la spinta necessaria all'intera stazione per contrastare gli effetti della resitenza residua dell’atmosfera.

"Abbiamo eseguito con successo tutte le operazioni nominali di Jules Verne, come ad esempio l’assetto di controllo della ISS, la spinta della Stazione Spaziale Internazionale, il trasferimento di aria, acqua (proveniente dall’acquedotto di Torino e fornita dalla Società Metropolitana Acque Torino) e carico di materiale secco e ora il rifornimento di carburante. Mancano solo il disattracco e il rientro, che speriamo di fare nel mese di settembre", ha affermato Hervé Côme, Direttore ESA per la missione ATV presso il Centro di Controllo ATV a Tolosa, in Francia.

Jules Verne ATV ha svolto con successo tutte le operazioni nominali

Depurazione

Un giorno dopo il trasferimento, il 18 giugno, i teams dell’ATV a Mosca hanno depurato tutte le tubature per il combustibile che erano state utilizzate per il trasferimento tra l’ATV e la Stazione.

Questo procedimento elimina il rischio di contaminazione da sostanze tossiche da circa 13 kg di carburante che potrebbe fuoriuscire durante la fase di disattracco dell’ATV Jules Verne dalla Stazione Spaziale Internazionale nel mese di settembre. Jules Verne è stata lanciato da Kourou nella Guiana Francese il 9 marzo 2008 ed ha attraccato alla ISS il 3 aprile 2008.

"Oggi, l'Europa ha raggiunto una nuova potenzialità in campo spaziale che significa anche un nuovo passo in avanti nei voli spaziali abitati e nei programmi avanzati di esplorazione", ha detto Jean-François Clervoy, Senior Advisor dell’ATV e membro del Corpo Europeo Astronauti. "ATV è il solo veicolo occidentale in grado di rifornire di carburante un altro veicolo spaziale, in maniera complementare alla russa Progress. La riuscita dell’automazione di questa funzione permette all’equipaggio di recuperare una singnificativa quantità di tempo da impiegare in altre operazioni sulla ISS".

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.