Firmato l'accordo tra ESA e CNR per lo sviluppo e l'uso della tecnologia grid

Il dott. Volker Liebig e il dott. Paolo Perfetti hanno firmato l'accordo
15 Marzo 2005

Il network di connessione informatica dell’area di ricerca di Frascati si arricchisce di una linea ad alta velocità fra due dei suoi istituti: ESA e CNR. È stato infatti siglato oggi l’accordo tra Agenzia Spaziale Europea e Consiglio Nazionale delle Ricerca per lo sviluppo e l’implementazione delle infrastrutture necessarie per l’utilizzo della tecnologia Grid. L’accordo e’ stato firmato dal Direttore per l’Osservazione della Terra di ESA e Capo dell’ESRIN, dott. Volker Liebig, a nome del Direttore Generale di ESA e dal dott. Paolo Perfetti, Presidente dell’area CNR di Tor Vergata a nome del Presidente CNR.

“Sia ESA che CNR Tor Vergata hanno finanziato, ed e ora pronta per i test, una rete a “fibra spenta”, cioè una rete interna a fibra ottica, ad altissima velocità. Si tratta ora di completare la connessione con le due reti interne,” spiega Luigi Fusco, del dipartimento Scienza ed Applicazione Osservazioni della Terra dell’ESA.

L’accordo prevede un piano di cooperazione triennale articolato su alcuni progetti specifici, primo fra i quali il completamento della rete in fibra ottica ESRIN – CNR Tor Vergata per la condivisione di dati e di risorse di calcolo e di supporto a progetti di applicazioni per la scienza della terra basati su dati ENVISAT.

Si tratta di un passo cruciale per la realizzazione di un sistema computazionale nell’area di ricerca di Frascati, che pone le basi affinché gli istituti dell’Area siano in grado di utilizzare al meglio la tecnologia Grid. Questo tipo di strategia computazionale, infatti, prevede che i nodi che ne facciano parte siano equipaggiati con sistemi in grado di supportare una velocità di trasmissione dati di Gigabit/s.

“La connessione tra ESA-ESRIN e il CNR dell’Area della Ricerca di Roma II completa la griglia tra tutte le istituzioni scientifiche ed accademiche dell’area,” conclude Fusco. “Con questo accordo, stiamo completando la comunicazione ad alta velocità fra tutti i centri di ricerca dell’area”.

La seconda fase del progetto consiste nel realizzare una vera e propria comunità virtuale che, dal punto di vista tecnico, non abbia problemi a condurre le ricerche in modo condiviso, in linea con i progetti in corso a livello europeo.

ESA-ESRIN partecipa anche al progetto Megalab (Metropolitan e-Government Application Laboratory), un’iniziativa della Regione Lazio che mira a stabilire un link informatico ad alta velocità tra il centro di Roma (Regione Lazio e CNR/Universitá La Sapienza), l’Area della Ricerca di Tor Vergata (CNR e Universitá Tor Vergata) e quella di Frascati (comprendente ENEA, INFN ed ESA-ESRIN), dando vita a un "network metropolitano" (MAN, Metropolitan Area Network). La rete metropolitana è un modo per dare impulso alla competitività regionale e per offrire servizi innovativi sia alla scienza che al mercato degli affari.

“La Regione intende estendere la Rete unitaria della Pubblica Amministrazione del Lazio (RUPA lazio), che serve per e-government,” chiarisce Fusco. “L’ESA potrà fornire per esempio dati satellitari utili sia per la gestione dei parchi e delle aree protette sia per la pianificazione delle coltivazioni dell’area”.

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.