Forme ed acque glaciali

Lago di Garda
22 Giugno 2012

Il lago di Garda e la città di Verona, nel sud delle Alpi italiane, sono riprodotti in questa immagine presa dal satellite giapponese di osservazione ALOS.

Con un'area di 370mq, il lago di Garda è il più grande d'Italia ed il terzo della regione alpina. Si è formato dai ghiacciai che scorrevano dalle Alpi durante l'ultima era glaciale alpina, che è terminata circa 12.000 anni fa.

Ad est del lago si trova il fiume Adige, che scorre verso sud prima di curvare ad est verso Verona. Con i suoi 410Km di lunghezza, è il secondo fiume più lungo del Paese dopo il Po.

Se il livello dell'acqua del fiume sale troppo, l'acqua in eccesso viene deviata nel lago di Garda attraverso un tunnel all'estremità nord del lago. Questo riduce il rischio di inondazioni a Verona e nelle zone circostanti.

Il tunnel è usato solamente quando è assolutamente necessario, in quanto l'improvviso afflusso delle acque del fiume, che sono sia più fredde che più inquinate delle acque del lago, causa uno shock termico e degrada l’habitat per i pesci.

La città di Verona è stata insignita dello stato di sito appartenente al Patrimonio Mondiale dell'UNESCO per via della sua struttura urbana ed architettonica – tra cui l'anfiteatro romano, visibile facendo uno zoom in. Verona è anche la città dove è ambientata l'opera Romeo e Giulietta di William Shakespeare.

Il satellite ALOS (Advanced Land Observation Satellite, satellite avanzato di osservazione del territorio), ha preso l'immagine il 21 ottobre 2010 con lo strumento AVNIR-2 (Advanced Visible and Near Infrared Radiometer, radiometro avanzato del visibile e dell'infrarosso vicino).

ALOS è stata supportata come Third Party Mission, che significa che l'ESA ha usato i suoi sistemi multi-missione di terra per acquisire, processare, distribuire ed archiviare i dati provenienti dal satellite e metterli a disposizione della sua comunità di utenti. Nell'aprile 2011 il satellite ha improvvisamente perso potenza mentre rilevava le immagini della costa del Giappone colpita dallo Tsunami.

L'immmagine è anche protagonista dell'edizione odierna di Earth from Space, in onda su ESA Web-TV ogni venerdì alle 10:00 CEST.

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.