La Terra dallo spazio: iceberg gigante entra nello Stretto di Nares

3 Settembre 2010

Il satellite Envisat ha seguito gli spostamenti dell’enorme iceberg che il 4 agosto scorso si è staccato dal ghiacciaio Petermann in Groenlandia. Questa sequenza di immagini radar, acquisite fra il 31 luglio e il 1 settembre, mostra l’iceberg che si allontana dal ghiacciaio ed entra nello Stretto di Nares, il tratto di mare che collega l’Oceano Artico e il Mare di Lincoln con la Baia di Baffin.

L’iceberg, al momento il più grande dell’emisfero settentrionale, è lungo circa 30 km ed ha una superficie di circa 245 kmq. Il 22 agosto aveva già percorso circa 22 km dal suo punto di origine, fino a raggiungere l’estremità del ghiacciaio Petermann, e nell’immagine del 1 settembre lo si vede fare il suo ingresso nello Stretto di Nares. La stessa immagine mostra anche che l’iceberg ha urtato una piccola isola nello stretto, il che potrebbe rallentarlo per un breve periodo o spezzarlo in blocchi più piccoli.

In ogni caso é molto probabile che l’iceberg presto si troverà completamente nello stretto, ma percorso e velocità dipendono da diversi fattori, quali i venti che soffiano dal ghiacciaio, le correnti che attraversano lo stretto e, non ultimo, l’eventuale ghiaccio marino che potrebbe bloccarne il cammino.

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.