Il nuovo centro di controllo in Italia per EGNOS, primo sistema di navigazione satellitare europeo

EGNOS è il precursore di Galileo
13 Luglio 2004

Un ruolo importante viene garantito all’Italia nel campo della navigazione satellitare europea con l’apertura oggi, 13 luglio, del centro di controllo (Master Control Centre) per EGNOS, il primo sistema di navigazione satellitare europeo, presso il centro di controllo ENAV del traffico aereo dell’aereporto internazionale di Ciampino, vicino Roma, grazie alla collaborazione dell’ENAV con l’Agenzia Spaziale Europea.

EGNOS è il precursore di Galileo, il sistema globale di navigazione satellitare che l’Europa sta portando a termine. Completato entro la fine di quest’anno, EGNOS potrà contare su tre satelliti geostazionari e una rete di stazioni a terra (che presto arriveranno a 40). Dalle stazioni a terra arriveranno informazioni sulla validità e l’accuratezza dei segnali di posizionamento provenienti dai sistemi di navigazione attuali, lo statunitense GPS e il russo GLONASS, permettendo agli utenti dell’area europea e dintorni di determinare la propria posizione con una precisione di 2 metri, contro i 20 del GPS.

EGNOS sarà utilizzato anche per quelle situazioni critiche in cui è importante la sicurezza dei passeggeri, come il volo aereo o la navigazione nei canali interni. Al tempo stesso esistono molte applicazioni commerciali, dal navigatore nelle automobili o negli autobus, alla gestione dei trasporti su gomma, e ulteriori usi professionali o specifici, come l’assistenza nello spostamento per i non vedenti.

Il nuovo centro di controllo a Ciampino è pronto per essere operativo assieme alle altre 4 stazioni presenti in Italia: due stazioni di monitoraggio dell’integrità e la variazione del segnale, una ancora a Ciampino, l’altra a Catania, che ricevono il segnale GPS e lo ritrasmettono ai centri di controllo per il processamento, e due stazioni a terra per la navigazione, una nella piana del Fucino e un’altra a Scanzano in Sicilia, che trasmettono il segnale EGNOS processato ai satelliti geostazionari, dai quali questo arriva direttamente agli utenti. Gli altri centri di controllo EGNOS costruiti finora si trovano a Langen, vicino Francoforte, e al centro di controllo del traffico aereo a Torrejón, nei pressi di Madrid, più una serie di stazioni a terra presenti sul territorio europeo.

Grazie a EGNOS, l’Europa trasmette un proprio segnale di posizionamento, utilizzabile dai navigatori satellitari, con una propria rete di stazioni e satelliti. Le strutture ora presenti in Italia sono di supporto e rinforzo in questo primo passo dell’Europa nella navigazione satellitare, in attesa di Galileo.

EGNOS è un progetto congiunto dell’Agenzia Spaziale Europea, della Commissione Europea e di Eurocontrol, l’organizzazione europea per la sicurezza della navigazione aerea.

I giornalisti sono invitati alla cerimonia di apertura del nuovo centro di controllo, il 13 luglio.

L’evento a Ciampino

L’inaugurazione del centro di controllo EGNOS italiano avrà luogo presso il centro di controllo del traffico aereo ENAV di Ciampino, il 13 luglio alle ore 11.30.

L’Agenzia Spaziale Europea e l’ENAV vi daranno il benvenuto presso:

ENAV Ciampino ACC
Via Appia Nuova, 1491
00178 Roma

Sarebbe gradita quanto prima una vostra risposta a ENAV utilizzando il reply form allegato o contattando:

Ms. Nicoletta Tomiselli
Tel.: +39.06.8166.604
Fax: +39.06.8166.730

Per ulteriori informazioni su EGNOS:

ESA/ESRIN Communications Office
Simonetta Cheli
Tel : +39.06.9418.0951

ESA Navigation Department
Dominique Detain
Tel :+ 33(0)1.53.69.7726

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.