Imparare ad acchiappare una navicella spaziale

La presa della navicella Dragon
7 Giugno 2012

Samantha Cristoforetti ed Alexander Gerst, due dei nuovi astronauti ESA, si stanno addestrando per operare i bracci robotici della Stazione Spaziale Internazionale. Immaginate di usare due joystick contemporaneamente per far muovere un lungo braccio meccanico che può essere visto solo attraverso le telecamere ed occasionalmente attraverso una finestra – ed il tutto in assenza di gravità.

I bracci robotici sulla Stazione sono utilizzati per agganciare ed ancorare le navicelle cargo come la giapponese HTV e le americane Dragon e Cygnus. Possono anche aiutare gli astronauti durante le passeggiate spaziali o addirittura rimpiazzare una passeggiata spaziale.

Tutti gli astronauti che volano sull'avamposto orbitante devono essere operatori certificati del braccio robotico. Questo compito di alta specializzazione richiede insegnanti e corsi appositamente mirati.

Fortunatamente, gli astronauti dell'ESA apprendono nozioni sufficienti di robotica generica già durante il corso di addestramento base al Centro Astronautico Europeo di Colonia, Germania.

Alex all'addestramento di robotica

L'addestramento in robotica generica comprende 30 ore di istruzione suddivise in 12 lezioni con appena il tempo necessario da dedicare ai compiti a casa. Per assicurarsi che gli astronauti in addestramento studino con profitto, devono affrontare tre esami come parte del corso.

Quando si apprende una nuova tecnica è sempre bene imparare da qualcuno con esperienza pratica. Gli astronauti Frank de Winne e Leopold Eyharts hanno offerto consigli pratici e preso parte agli esami.

Dopo che i tirocinanti passano l'esame finale al Centro Astronautico in Germania sono pronti a continuare con NASA e con l'Agenzia Spaziale Canadese (CSA). Alexander ora è alla NASA a Houston, Stati Uniti, mentre Samantha è all'Agenzia Spaziale Canadese a Montreal, Canada.

Gli istruttori ESA Richard Moss e Lionel Ferra hanno preparato un corso di ripasso che gli astronauti possono usare per mantenere le abilità acquisite.

Samantha durante l'addestramento

"Per meglio preparare il nostro equipaggio per la robotica a bordo della Stazione Spaziale, abbiamo disegnato le lezioni in modo tale da mantenere le tecniche principali acquisite fino a quando non vanno a Montreal e Houston ha detto Lionel Ferra."

"Le lezioni di ripasso fanno da ponte tra la fine dell'addestramento con noi ad EAC e l'ulteriore addestramento di robotica in Nord America".

L'addestramento è già un successo – gli astronauti dell'ESA Luca Parmitano, Alexander e Samantha hanno superato le sessioni di Montreal e di Houston a pieni voti.

Luca sottolinea "Una cosa che abbiamo imparato ad EAC, e che ci ha aiutati, è che la comunicazione è importante mentre guidi il braccio. Dobbiamo riportare verbalmente in modo chiaro e conciso".

Samantha può stare sicura che ha le fondamenta solide per completare il suo addestramento. Prima di partire per il Canada, ha commentato "Le operazioni di robotica sono delle azioni uniche che gli astronauti eseguono sulla Stazione Spaziale, e l'addestramento di robotica è stato finora una sfida ed un divertimento".

"Guardo con attesa al prossimo passo: imparare a muovere il braccio robotico nell’ambiente stesso della Stazione".

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.