Iniziano i controlli di sistema del motore principale di Vega

Il lanciatore Vega
16 Giugno 2006

Lo sviluppo di Vega, il nuovo lanciatore europeo per piccoli carichi, prosegue a pieno ritmo. È stato completato un nuovo impianto dedicato per testare il sistema di controllo direzionale del motore principale e sono attualmente in corso le misure delle prestazioni.

Nel corso del 2006 il programma di sviluppo di Vega prevede una serie di test fondamentali, fra cui l’accensione dei motori, le verifiche del funzionamento meccanico ed elettrico e varie altre prove a livello di sistema. Fra i numerosi test, quello del loop di controllo del primo stadio di Vega è iniziato nel maggio scorso.

Il primo stadio di Vega, il P80, è un motore a razzo a carburante solido che comprende un sistema di controllo di spinta (TVC, Thrust Vector Control) costituito da due attuatori elettromeccanici che attivano un ugello mobile. Il TVC muove l’ugello per controllare il comportamento del veicolo rispetto alla direzione di volo (cioè beccheggio e imbardata) nel corso del lancio.

P80 TVC Validation Model
Il Modello di Validazione del TVC

Per caratterizzare il comportamento del TVC sotto le varie condizioni che si verificano nel corso del volo e per verificare la funzionalità del loop di controllo, è stata costruito un nuovo impianto presso la ELV SpA, a Colleferro (Roma).

Il Modello per la Validazione del TVC (TVC Validation Model) è pienamente rappresentativo e permette di esaminare tutti gli aspetti delle prestazioni del sistema. Questo risulta particolarmente vero riguardo a:

  • i due attuatori elettromeccanici, progettati e costruiti dall’industria belga SABCA,
  • le loro unità elettroniche associate – la cosiddetta Unità Integrata di distribuzione di potenza (Integrated Power Distribution Unit) – anch’essa progettata e costruita dalla SABCA,
  • aun modello meccanicamente rappresentativo dell’ugello del lanciatore – progettato e costruito dall’industria francese Snecma Propulsion Solide,
  • un set di batterie agli ioni di litio – che forniscono una rappresentazione più completa delle condizioni operative in alcuni scenari previsti dalle simulaizoni – progettati e costrutiti dall’industria francese Saft.
P80 TVC Validation Model - control room
La sala di controllo del Modello di Validazione del TVC del P80

Progetto, costruzione e assemblaggio delle componenti del Modello di Validazione del TVC sono state realizzate sotto la supervisione della Europropulsion SA, posseduta congiuntamente dalla Snecma Propulsion Solide (Francia) e dalla Avio SpA (Italia), che è la Responsabile Industriale per il motore principale di Vega, il P80. La costruzione dell’impianto di test, incluse le parti meccaniche e la dotazione di supporto a terra per l’acquisizione delle misure e dei comandi elettronici è stata invece realizzata sotto la responsabilità della ELV SpA, Responsabile industriale del lanciatore Vega. La gestione del programma che ha portato alla costruzione del prototipo del P80 ricade sotto la responsabilità del P80 Integrated Project Team (ASI , CNES e ESA), che ha sede presso le strutture del CNES a Evry, in Francia.

Ci si attende che i controlli dei sottosistemi del TVC possano durare parecchi mesi. Permetteranno un monitoraggio della sequenza di controllo che sarà usata nel corso delle prime accensioni statiche del P80, che sono previste per il trimestre finale del 2006 nelle strutture di Kourou.

In una fase successiva, nel corso delle campagne di controllo del sistema, il Modello di Validazione del TVC sarà utilizzato anche per la verifica di funzionamento del sistema nel suo complesso. Il suo comportamento sarà controllato da una versione di prova del computer di bordo di Vega e del software di volo, che utilizzeranno il simulatore di misure inerziali e il simulatore dell’ambiente dinamico previsto nel corso del volo.

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.