L’ESA alla Giornata Azzurra 2008

Il colonnello Roberto Vittori, astronauta dell' ESA di nazionalità italiana
21 Maggio 2008

L’Agenzia Spaziale Europea si presenta anche questo anno alla “Giornata Azzurra”, la manifestazione annuale dell’Aeronautica Italiana che si svolgerà domenica 25 maggio 2008, presso la base aeronautica di Pratica di Mare, vicino a Roma.

Come di consueto, l’evento sarà preceduto, sabato 24, da un Media Day, un appuntamento riservato ai giornalisti nel corso del quale saranno svolte le prove generali delle acrobazie.

La Giornata Azzurra 2008 assume una rilevanza particolare anche per l’ESA. Il 19 maggio, infatti, si sono ufficialmente aperte le selezioni per i nuovi astronauti dell’ESA. E la carriera di pilota collaudatore può essere una strada che porta nello spazio.

Una delle vie per diventare astronauta, infatti, può essere proprio quella degli studi aeronautici, in alternativa a un titolo di studio equivalente a una laurea scientifica (fisica, biologia, chimica, scienze della Terra o discipline correlate, medicina, ingegneria, informatica o matematica). Chiunque abbia almeno mille ore di volo su aerei di elevatissime performance come pilota collaudatore è un ottimo candidato per diventare astronauta del Corpo Europeo.

Presso lo spazio espositivo dell’ESA, attiguo a quello dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), il pubblico troverà tutte le informazioni necessarie per partecipare alla selezione dell’ESA. Ma anche chi si accontenta solo del brivido di pensarsi nello spazio troverà pane per i suoi denti.

La capsula russa Soyuz

All'interno dell’area dell’ESA, infatti, sarà sistemato il simulatore 2D d'approccio e d'attracco della navicella spaziale russa Soyuz alla Stazione Spaziale Internazionale ISS . Il simulatore sarà accompagnato anche da un modello in scala 1:20 del lanciatore russo, che nella realtà, quando è equipaggiato per lanciare la navicella, è alto quasi 50 metri.

Il Soyuz Light Simulator è identico ai simulatori utilizzati dalla Agenzia Spaziale Russa e dall’ESA per addestrare gli astronauti a pilotare manualmente la capsula Soyuz durante l'approccio finale e l'attracco alla ISS. Un primo computer permette a un istruttore di monitorare l'addestramento e di specificare la posizione reciproca e la velocità relativa di ISS e Soyuz.

secondo computer permette al cosmonauta di pilotare la navicella per mezzo di due joystick: uno per i moti traslatori e l'altro per quelli rotatori. Al pilota virtuale vengono forniti anche tutti i necessari dati telemetrici e una visuale periscopica molto realistica.

“Con l’arrivo del laboratorio Columbus sulla ISS,” commenta Roberto Vittori, Colonnello dell’Aeronautica e astronauta dell’ESA, “inizia un ruolo diverso per il volo umano europeo. In futuro avremo molte più possibilità di portare degli astronauti europei a bordo della ISS: un nostro astronauta potrebbe, un giorno, divenire Comandante della Stazione Spaziale Internazionale.” Vittori è l’unico europeo ad aver raggiunto la Stazione Spaziale Internazionale per due volte, con la missione Marco Polo nel 2002 e con la Missione Eneide nel 2005, entrambe a bordo di una navicella Soyuz.

Alla manifestazione aerea di Pratica di Mare, - la seconda base più grande d’Europa per estensione – interverrà la dottoressa Simonetta Di Pippo, Direttore ESA per i Voli Abitati (D/HSF).

Per maggiori informazioni sulla Giornata Azzurra 2008 clicca qui

Per maggiori informazioni sulla campagna di selezione dei nuovi astronauti ESA è possibile contare Dieter Isakeit, Responsabile Ufficio Comunicazione di ESA/ESRIN a
Dieter.Isakeit@esa.int
Tel. +39 06 941 80950
Fax +39 06 94180952

Visita anche il nostro sito dedicato:
http://www.esa.int/SPECIALS/Astronaut_Selection/index.html

Per accedere direttamente al modulo on-line per presentare la propria candidatura alla selezione, clicca qui

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.