L’Italia porta la televisione amatoriale sulla Stazione Spaziale

6 Maggio 2014

Gli astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale adesso possono comunicare con le persone a terra, grazie anche al contributo italiano, tramite video, usando dei semplici trasmettitori. Il sistema "Ham TV" è stato installato nel laboratorio Columbus dell'ESA ed è già utilizzato per parlare con il Controllo di terra. 

Attrezzatura Ham TV

Utilizzando un'attrezzatura radio standard, gli appassionati radio amatori sono stati in grado di seguire gli astronauti che orbitano intorno al nostro pianeta sin da quando la Stazione fu inaugurata, nel 2000. I segnali radio raggiungono facilmente l'avamposto orbitante -  che vola a 350 Km sopra di noi – sui canali già disponibili per gli appassionati radio.  

La nuova TV amatoriale aggiunge una dimensione visiva, permettendo al pubblico a terra di sentire e vedere gli astronauti.

Costuito da elementi "Cots" (Commercial, off-the-shelf) messi insieme per lo scopo da AMSAT Italia, ed insieme all'hardware sviluppato dalla Kayser Italia, il sistema è stato inviato sulla Stazione con il cargo spaziale giapponese nell'agosto dello scorso anno, e collegato ad un'antenna esistente, in banda S, al modulo Columbus.

L'astronauta della NASA Mike Hopkins ha avuto l'onore di essere il primo a provare l'unità ed a trasmettere via Ham TV. Si è trattato di una video chat con tre stazioni a terra in Italia: Livorno, Casale Monferrato e Matera. L'equipaggio ha terminato la messa a punto dell'installazione, per uso generico, il 12 aprile.

Proprio come la normale televisione, il segnale video è ad una via. Gli astronauti non possono vedere il loro pubblico ma sono sempre in grado di ascoltarli attraverso la tradizionale attrezzatura radio amatoriale presente a bordo della Stazione.

Una stazione Ham TV di terra

I contatti sono brevi – il collegamento richiede una linea di visibilità diretta e considerato che la Stazione viaggia a 28,800 km orari, essa passa velocemente attraverso il campo di visibilità delle stazioni amatoriali.

L'ESA ha fornito all'organizazzione dei Radio Amatori sulla Stazione Spaziale Internazionale cinque antenne di terra ed attrezzatura per ricevere il video dalla Stazione. Queste stazioni possono essere facilmente trasportate e posizionate per seguire il laboratorio orbitante mentre vola sopra le nostre teste. Unite in questo modo, le stazioni possono fornire fino a 20 minuti di contatto per volta.

Mike Hopkins, NASA

La TV amatoriale, o Ham TV, si aggiunge ai contatti radio amatoriali per i fini di educazione spaziale, offrendo, con una semplice attrezzatura, la possibilità agli scolari di parlare e di vedere gli astronauti nello spazio.

Si può pure chiamare la Stazione via radio, se un astronauta è in volo con il ricevitore aperto potrebbe alzare il ricevitore e rispondere alla chiamata.

Per maggiori informazioni su come essere coinvolti e su come organizzare un evento di formazione, contattare l'organizzazione Radio Amatori sulla Stazione Spaziale Internazionale.

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.