L'astronauta Roberto Vittori assegnato ad un volo sulla ISS nel 2010

Roberto Vittori
12 Agosto 2009

ESA PR 18-2009. L'astronauta dell'ESA Roberto Vittori, di nazionalità italiana, è stato assegnato come Specialista di Missione al volo STS-134 dello Space Shuttle, attualmente programmato per partire verso la Stazione Spaziale Internazionale a luglio o settembre 2010. Questa missione trasporterà lo Spettrometro Magnetico Alpha (AMS - Alpha Magnetic Spectrometer) sulla Stazione.

La possibilità del volo di Vittori deriva da un accordo bilaterale tra l'Agenzia Spaziale Italiana (ASI) e la NASA riguardo all'utilizzo dei Moduli Logistici MPLM (Multi-Purpose Logistic Module) costruiti dall'Italia.

Sarà il terzo volo di Roberto Vittori nello spazio e verso la Stazione Spaziale Internazionale, ma il primo a bordo dello Space Shuttle. Nell'aprile 2002, Vittori ha trascorso 10 giorni sulla ISS svolgendo un conciso programma sperimentale. Tre anni dopo è ritornato sulla Stazione per altri 10 giorni per condurre un programma estensivo consistente in 22 esperimenti. In entrambe le missioni Roberto Vittori ha volato come Ingegnere di Volo sul veicolo spaziale russo Soyuz.

“Questa assegnazione sottolinea ancora una volta la forte e duratura collaborazione tra l'Agenzia Spaziale Europea e l'Agenzia Spaziale Italiana”, ha detto Jean-Jacques Dordain, Direttore Generale dell'ESA. “La scelta di Roberto Vittori per questa missione combacia con i progetti ESA di utilizzo del proprio corpo astronauti, con un astronauta esperto, in grado di svolgere missioni che si adattano alle necessità sia dell'ESA che dell'ASI, così come a quelle dell'Aeronautica Militare Italiana”.

Alpha Magnetic Spectrometer
Alpha Magnetic Spectrometer

“La missione di Roberto Vittori – ha detto il presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana Enrico Saggese - rappresenta un ulteriore risultato della cooperazione bilaterale tra NASA e ASI, nell'ambito dell'accordo per la fornitura dei moduli italiani Leonardo, Raffaello e Donatello, con l'importante sostegno dell'Agenzia Spaziale Europea, e conferma il ruolo di primo piano che ha il nostro paese in un programma così ambizioso come la realizzazione della Stazione Spaziale Internazionale.

“Dopo i due voli a bordo della Soyuz nel 2002 e nel 2005, ora sono contento del volo del 2010 con lo Space Shuttle,” ha detto Roberto Vittori, aggiungendo, “La ISS è cambiata considerevolmente negli ultimi anni. Di notevole rilevanza, il laboratorio spaziale europeo Columbus che è stato attaccato e che permette agli scienziati europei di svolgere sempre più esperimenti in condizione di assenza di peso”. Vittori sarà il primo astronauta ESA italiano ad aver volato sia sullo Shuttle che sulla Soyuz.

"Sono molto soddisfatta per l'assegnazione del Colonnello Vittori al volo STS-134 insieme all'esperimento AMS”, aggiunge Simonetta Di Pippo Responsabile del Direttorato ESA per il Volo Spaziale Umano. “Questa è un'importante missione per la scienza, per il volo spaziale umano e per l'Europa e l'Italia in particolare. Così mentre si dimostra quanto importante sia la ISS nel supportare le grandi ricerche scientifiche, si sottolineano anche due importanti risultati propri della collaborazione internazionale: AMS che è un progetto condiviso da 16 paesi di ogni parte del mondo e l'assegnazione di Vittori che è stata resa possibile dalla cooperazione tra ASI, proprietaria di questa opportunità di volo, ESA e NASA.

Vittori with Expedition 11 crew
Roberto Vittori è gia stato sulla ISS nel 2002 e nel 2005

Questo è il secondo volo di un astronauta dell'ESA previsto per il 2010. I nostri astronauti hanno volato con regolarità negli ultimi anni e dal 2008 con ben due missioni per anno. Stiamo lavorando duramente perché queste missioni siano a completo beneficio dell'Europa e dei paesi membri dell'ESA, così come siamo impegnati ad ottenere addizionali opportunità di volo per poter sfruttare appieno tutto il nostro potenziale in termini di ricerca, addestramento e maggiore esperienza. Quest'assegnazione è ancora una volta il riconoscimento del livello che noi e il Corpo Astronauti Europeo ha raggiunto e dimostra l'eccellenza europea nel volo umano nello spazio. E' questa una base molto solida sulla quale preparare le future collaborazioni nell'ambito del volo umano nello spazio e dell'esplorazione in genere”.

La missione STS-134 sarà comandata dall'astronauta NASA Mark Kelly. L'astronauta NASA Gregory H. Johnson sarà il pilota. Gli Specialisti di Missione sono gli astronauti NASA Michael Fincke, Greg Chamitoff e Andrew Feustel. L'astronauta dell'ESA Roberto Vittori sarà anch'egli Specialista di Missione.

Il volo comprenderà tre passeggiate spaziali e l'installazione di AMS all'esterno della Stazione Spaziale. Una volta montato sul lato destro del traliccio della Stazione, AMS raccoglierà informazioni dalle sorgenti cosmiche alla ricerca di prove della presenza di antimateria così da migliorare ulteriormente la nostra conoscenza dell'Universo. Prima del volo, AMS arriverà al centro di ricerca e tecnologia dell'ESA, ESTEC, nei Paesi Bassi, nel novembre del 2009 per essere sottoposto a un estensivo programma di collaudo di tre mesi.

Per maggiori informazioni contattare:

Dieter Isakeit
Responsabile Ufficio Comunicazione ESA-ESRIN
Tel. + 39 06 94180 950
Fax: + 39 06 94180 952
E-Mail: Dieter.Isakeit@esa.int

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.