La ISS nuovamente visibile dall’Italia

La ISS sorvola l' Italia
6 Dicembre 2007

Così com’era successo lo scorso Ottobre quando a volare verso la Stazione Spaziale Internazionale era Paolo Nespoli sullo Shuttle Discovery, il cielo sopra l’Italia promette ancora emozioni con il nuovo passaggio della ISS e dello Shuttle Atlantis.

La vista di entrambi sull’area di Roma si prospetta eccellente al momento del lancio, del docking e del rientro della missione STS-122 e soprattutto, questa volta sarà possibile seguirli più agevolmente grazie ad un orario favorevole.

La ISS orbita intorno alla Terra 16 volte al giorno approssimativamente a 350 km sopra le nostre teste, viaggiando ad una velocità di 28.000 km all’ora e sorvola l’85% della superficie terrestre.

Il momento migliore per ammirare il passaggio della ISS è poco prima dell’alba o subito dopo il tramonto quando l’osservatore si trova già nella penombra mentre la ISS è illuminata dal sole. Grazie a queste favorevoli condizioni, dunque, sarà possibile guardarla ad occhio nudo dalla Terra approfittando della vista di uno spettacolo che finora pochi di noi hanno potuto godere.

Durante la Missione STS-122 la ISS sarà ben visibile nel sud dell’Europa e in particolare sopra la città di Roma, area particolarmente privilegiata da cui si può approfittare di diverse opportunità per alzare lo sguardo e scorgere nel cielo la stazione orbitante. Due tra queste numerose opportunità, che avremo dal lancio fino all’atterraggio della missione, sembrano essere particolarmente spettacolari.

La prima occasione sarà poco prima del lancio dello Shuttle Atlantis, precisamente alle 17:57 quando la ISS sorvolerà la Sardegna per proseguire la sua rotta verso il centro dell’Italia, dove arriverà meno di un minuto dopo.

Lo Shuttle Atlantis sulla rampa di lancio del Kannedy Space Centre, in Florida

Ma lo spettacolo non si ferma con la vista della ISS: sarà, infatti possibile il 7 Dicembre, tra le 17:04 e le 17:10, vedere nitidamente lo Shuttle Atlantis sorvolare verticalmente l’area di ricerca dei Castelli Romani, dove sorge l’ESRIN, il sito in Italia dell’ESA, ed il resto dell’Italia Centrale, mentre viaggia verso la Stazione con a bordo i due astronauti dell’ESA, Leopold Eyharts e Hans Schlegel e nella stiva di carico il laboratorio europeo Columbus.

La ISS e lo Shuttle Atlantis saranno visibili nei giorni successivi anche da altre città in Italia e in Europa. Il 7 dicembre, per esempio, alzando lo sguardo sul cielo di Madrid, gli attenti osservatori noteranno due punti luminosi viaggiare separatamente e in modo verticale e poco dopo, alle 18:20, sarà il turno di Torino, dove una sostanziale parte del Columbus è stata costruita, e di Monaco di Baviera, dove si trova il Centro di Controllo del Columbus.

I parigini godranno della vista più spettacolare di tutte: sarà proprio su le loro teste, infatti, l’8 Dicembre alle 18:41, che lo Shuttle Atlantis, a poche decine di metri dalla Stazione e a 30 minuti dall’attracco, entrerà nella zona d’ombra della Terra.

Per maggiori dettagli sulla traiettoria della ISS nel cielo sopra la tua città clicca qui e vedrai che lo spazio non è mai stato così vicino!

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.