La ISS verrà equipaggiata con una polena sperimentale

Matroshka
Matroshka: Phantom e involucro esterno
25 Febbraio 2004

Cos’è che assomiglia alla testa e al busto di un essere umano, attaccati all’esterno della Stazione Spaziale Internazionale? È Matroshka, il nuovo esperimento europeo.

Le radiazioni

Nella notte tra il 26 e il 27 febbraio, l’equipaggio della Spedizione 8 della ISS, costituito da Alexander Kaleri e Michael Foale, effettuerà una passeggiata di 5 ore e 45 minuti nello spazio, e tra le altre attività collegherà Matroshka all’esterno del modulo russo Zvezda.

Sebbene Matroshka possa essere vista come la polena della Stazione Spaziale vi è un motivo molto serio dietro la sua progettazione e istallazione. Durante l’anno in cui sarà posizionata all’esterno della ISS, misurerà le dosi di radiazioni a cui sono sottoposti gli astronauti durante le attività esterne, o extra-veicolari come son dette.

Il Phantom

Sono infatti ben noti i livelli di radiazioni all’interno della Stazione, mentre rimane ancora poco chiaro quante radiazioni colpiscano gli astronauti all’esterno della ISS. Per arrivare ad avere misure precise, Matroshka è stata realizzata, simulando il più possibile il corpo umano in una tuta spaziale.

Gli strati

Matroshka è costituita da diversi strati e per questo il suo nome si ispira alla famosa bambola russa. L’elemento umano simulato dell’esperimento è chiamato Phantom. È costituito da osso naturale e da un materiale molto simile al tessuto naturale. Un materiale a bassa densità viene utilizzato per simulare i polmoni. Questi strati di 'tessuto' sono ricoperti da uno strato che simula la pelle. Il Phantom è a sua volta ospitato in un involucro esterno che rappresenta la tuta spaziale.

I sensori per le radiazioni sono posizionati all’interno e intorno al Phantom, nelle posizioni di diversi organi vitali, quali lo stomaco, i polmoni, il colon, gli occhi, la pelle e anche all’interno della tuta spaziale. Conoscere le dosi di radiazioni dannose per gli organi sensibili del corpo è fondamentale per valutare i rischi delle radiazioni cosmiche sugli astronauti.

La passeggiata spaziale

Alexander Kaleri and Michael Foale
L’equipaggio della Spedizione 8

Come si è detto, l’equipaggio della Spedizione 8 collegherà Matroshka all’esterno della ISS durante una passeggiata spaziale e questa sarà la prima volta che tutto l'equipaggio sarà impegnato fuori dalla Stazione. Dalla sospensione dei voli dello Shuttle seguita all’incidente del Columbia, gli equipaggi delle spedizioni sulla ISS sono costituti da due membri, invece che tre. Prima di questa riduzione, solitamente almeno uno di loro rimaneva nella Stazione durante le passeggiate spaziali.

Questo significa che sarà la prima volta dal novembre 2000 che non vi sarà equipaggio all’interno della Stazione Spaziale Internazionale. Non è comunque inusuale che una stazione spaziale rimanga senza personale a bordo durante una passeggiata spaziale, come si è verificato in passato sulle stazioni spaziali russe Mir e Salyut.

Matroshka è un esperimento dell’ESA, realizzato grazie al Centro Aerospaziale Tedesco (DLR), leader del progetto.

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.