La firma del contratto dà il disco verde alla missione GOCE

Amplified view of the Earth's geoid.
Il campo gravitazionale terrestre
3 Dicembre 2001

Il 23 novembre scorso a Torino, i rappresentanti dell’Agenzia Spaziale Europea e dell’azienda italiana Alenia Spazio hanno firmato un contratto per la progettazione, lo sviluppo e il supporto prima e dopo il lancio del satellite GOCE, previsto alla fine del 2005.

Il contratto, del valore di 149 milioni €, copre anche le attività che verranno affidate ad una serie di importanti sub-fornitori: Astrium GmbH, per la Germania, Alcatel Space Industries per la Francia e l’Onera, l’Ente di Ricerca Aerospaziale francese.

La missione di GOCE (la sigla significa: Campo Gravitazionale e Moto Continuo di Circolazione Oceanica) sarà la prima effettuata da un satellite di esplorazione terrestre nell’ambito del Programma Globale di Osservazione Terrestre condotto dall’Agenzia Spaziale Europea. Il suo obiettivo principale è disegnare una mappa ad alta precisione e risoluzione del campo gravitazionale terrestre. Una volta disponibile, questo tipo di informazione assolutamente unica aiuterà gli scienziati a comprendere meglio la struttura e la dinamica interna della Terra. Una delle sue preziose applicazioni sarà sfruttata per una migliore conoscenza del moto di circolazione degli oceani e della loro influenza sul nostro clima.

Ora che il contratto è stato stipulato potranno iniziare le attività di progettazione e sviluppo del satellite e delle attrezzature che forniranno i dati e le misure necessari alla cartografia del campo gravitazionale terrestre. Una volta lanciato in orbita, il satellite GOCE opererà per circa 30 mesi.

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.