La nuvola di cenere del vulcano islandese

La nuvola di cenere causata dal vulcano
16 Aprile 2010

Questa immagine, acquisita ieri dal satellite Envisat dell'ESA, ci mostra la gigantesca nube di cenere provocata dall'eruzione in Islanda e trasportata dai venti verso il Regno Unito a più di 1000 km di distanza.

La nube di cenere, provocata dall'eruzione del vulcano situato sotto il ghiacciaio Eyjafjallajokul nel sud ovest dell'Islanda, può causare seri danni ai reattori degli aerei, e ha perciò costretto le autorità competenti a chiudere l'intero spazio aereo nel Regno Unito e in Scandinavia, con la successiva estensione in serata anche ai paesi del Nord Europa.

La cenere, che è visibile in alto nell'immagine come una lunga striscia grigia, si muove da ovest a est ad un'altezza di circa 11 km dalla superficie.

Il vulcano è entrato in eruzione, per la prima volta dal 1821, il 20 marzo scorso e mercoledì è avvenuta la seconda eruzione, che ha causato lo scioglimento del ghiacciaio e gravi inondazioni in tutta la regione.

L'immagine è stata acquisita il 15 aprile alle 13.25 dallo strumento MERIS, a bordo del satellite Envisat dell'ESA, in modalità Full Resolution per ottenere una risoluzione spaziale di 300 metri.

Interessante é poi questa animazione che deriva da un modello di previsione che si basa sulla rilevazione dell'anidride solforosa nella nube di cenere provocata dall'eruzione del vulcano.

Questo modello è stato sviluppato dal Dipartimento di Ricerca Climatica e Atmosferica dell'Istituto Norvegese per la Ricerca Atmosferica.

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.