La Terra dallo spazio: le Bocche di Bonifacio

6 Maggio 2011

Questa immagine radar di Envisat ci mostra le Bocche di Bonifacio, lo stretto che separa Sardegna e Corsica, rinomato per la sua ricca biodiversità, la complessa configurazione fisica e le difficili condizioni meteorologiche.

L’eccezionale biodiversità marina e i diversi ambienti che caratterizzano lo stretto sono minacciati dall’alta concentrazione nelle sue acque di traffico marittimo internazionale.

Largo solo 11 km, lo stretto è anche soggetto a improvvise raffiche di vento, che influenzano le condizioni del mare e del tempo. Questo, unito al fatto di essere costellato di coralli e altri ostacoli, rende l’intera area particolarmente esposta agli incidenti marittimi e all’inquinamento.

Per ridurre le possibilità di rischi ambientali, l’Italia e la Francia hanno regolato e controllano rigorosamente il traffico marittimo commerciale nello stretto, dove sono state istituite anche alcune riserve naturali, come il Parco Marino Internazionale delle Bocche di Bonifacio.

L’immagine è stata creata combinando tre acquisizioni dell’area, prese in date diverse (19 aprile, 1 marzo e 18 febbraio), dal sensore radar a bordo di Envisat. I colori mostrano i cambiamenti avvenuti sulla superficie tra un’acquisizione e l’altra.

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.