Luca Parmitano, astronauta ESA, assegnato ad una missione sulla Stazione Spaziale nel 2013

Luca Parmitano volerà nel 2013
18 Febbraio 2011

L'astronauta dell'ESA Luca Parmitano è stato assegnato ad un volo verso la Stazione Spaziale Internazionale, da maggio a novembre 2013, con la qualifica di ingegnere di volo per la Expedition 36/37.

Diplomatosi di recente come astronauta europeo, Luca andrà in orbita a bordo di una navicella Soyuz TMA e lavorerà sulla Stazione per oltre sei mesi.

NASA ha annunciato i membri degli equipaggi che voleranno verso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) con le Expedition 36-39. Parte di un equipaggio di sei astronauti, Luca è stato selezionato come astronauta ESA nel 2009 ed è stato proposto dall’Agenzia Spaziale Italiana, ASI, per questa missione. Questa opportunità di volo è stata possibile grazie ad un accordo dell’ASI con la NASA.

34 anni, capitano dell’Aeronautica Militare Italiana, Luca Parmitano ha all’attivo più di 2000 ore di volo, è qualificato per oltre 20 tipi di velivoli militari ed ha pilotato oltre 40 tipi di aerei. Sarà il quarto cittadino italiano a volare verso la Stazione Spaziale.

Da maggio a settembre 2013, Luca sarà accompagnato sulla ISS dai cosmonauti Pavel Vinogradov, Maxim Suraev e Aleksander Misurkin, e dagli astronauti della NASA Karen Nyberg e Christopher Cassidy.

Da settembre a novembre 2013, i cosmonauti Oleg Kotov e Sergey Ryazansky, insieme all’astronauta della NASA Michael Hopkins, lo raggiungeranno a bordo della Stazione.

Una nuova classe di astronauti europei

Luca Parmitano  during training Facility
La preparazione per l'addestramento EVA

Il Direttore dei Voli Abitati dell'ESA, Simonetta Di Pippo, ha enfatizzato la sua soddisfazione nel vedere il primo astronauta del gruppo del 2009 assegnato ad una missione.

"Luca rappresenta una nuova classe di astronauti ESA, e sarà un perfetto ambasciatore dello spazio per promuovere a Terra i benefici del volo umano abitato" ha detto Di Pippo.

"La sua assegnazione al volo porta la certezza che l'Europa sarà parte di una nuova era nell'utilizzazione della Stazione Spaziale Internazionale, un'era con più larghe ambizioni di esplorazione".

"Siamo ora nella fase di estendere le operazioni sulla ISS fino al 2020, e dobbiamo anche pensare a come assicurarsi opportunità di volo addizionali per i nostri astronauti, che sono i nostri scienziati in orbita".

"Dobbiamo far scaturire uno sforzo collettivo tra i partner internazionali, l'industria europea ed i team a terra dell'ESA".

"Avendo seguito da vicino il processo di selezione tra le migliaia di candidati europei, sono orgogliosa oggi di dire che Luca è una storia di successo. Ha passato brillantemente il primo stadio dell'addestramento base ESA, mostrando un enorme spirito di gruppo e una forte leadership, tutti valori indispensabili per il successo dell'impresa del volo umano abitato".

Europe's new astronauts
I nuovi astronauti ESA

Come membro del Corpo Astronautico Europeo, Luca seguirà un addestramento completo per questa missione nelle varie sedi di preparazione negli Stati Uniti, in Russia, Giappone e Canada.

Il Corpo Astronautico è altamente coinvolto nelle operazioni della ISS. Paolo Nespoli è attualmente sulla Stazione con la missione di lunga durata, Roberto Vittori è assegnato ad un volo con lo Space Shuttle, previsto in aprile, grazie ad un'opportunità di volo ASI. Andrè Kuipers sarà ingegnere di volo per l'Expedition 31-32 alla fine di quest'anno.

Per maggiorni informazioni, contattare:

ESA Media Relations Office
Communication Department
Tel: + 33 1 53 69 72 99
Fax: + 33 1 53 69 76 90
email: media@esa.int

Rosita Suenson
Communication Programme Officer for Human Spaceflight

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.