Mars Express in rotta per il Pianeta Rosso

Il momento del decollo
6 Giugno 2003

Il 2 giugno alle ore 19.45 CEST la sonda europea Mars Express è stata posta con successo nella traiettoria che le permetterà di raggiungere Marte alla fine di dicembre.

Prima sonda europea che parte alla volta di un pianeta del Sistema Solare, Mars Express orbiterà intorno al Pianeta Rosso, studiandone i dettagli della superficie, la struttura più profonda e la sua atmosfera. Il lander Beagle 2 che si staccherà dalla sonda è una piccola stazione autonoma di ricerca e fornirà dati sul suolo marziano cercando possibili tracce di vita, presenti o passate.

La sonda ospita sette strumenti per il telerilevamento marziano, oltre al Beagle. Il nome della missione, e della sonda, deriva dal fatto che è stata concepita e realizzata in pochissimo tempo e a basso costo: si pensi che Mars Express è stata portata a termine con circa la metà del costo di missioni precedenti simili. La stessa politica di realizzazione sarà adottata per la missione Venus Express prevista per il 2005.

Beagle 2 lander leaving the Mars Express Orbiter
Mars Express e il Beagle2

Ma è di ieri la notizia che i meccanismi che tenevano bloccato il Beagle2 alla sonda per prevenire eventuali danni dovuti alle forti sollecitazioni del lancio sono stati rimossi automaticamente con successo. Ora il lander aspetta solo di essere sganciato, tra circa sei mesi, quando la sonda lo porterà sopra Marte.

Qualche numero sulla missione:

  • massa: 1200kg ( di cui 113kg di strumentazione, 65kg il Beagle2, 430kg di propellente)
  • dimensioni: 1.5x1.8x1.4 metri. Con i pannelli solari aperti Mars Express è largo circa 12 metri
  • apporto industriale: il prime contractor è Astrium, Tolosa (Francia), che è a capo di un consorzio di 24 compagnie provenienti dai 15 Stati Membri dell’ESA e dagli Stai Uniti.in tutta Europa, circa 1000 persone, tra ingegneri e scienziati, hanno lavorato direttamente allo sviluppo di Mars Express.
Trasmissione del lancio della sonda Mars Express
La presentazione della missione (da sinistra: Vetrella, Bucciarelli, Rodota')

Per la ritrasmissione del lancio in Italia, l’ESA ha organizzato con l’agenzia spaziale italiana ASI, un evento presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Roma “La Sapienza”. All’evento hanno partecipato il DG di ESA, Ing. Antonio Rodotà, e il presidente dell’ASI, Prof. Sergio Vetrella.

Trasmissione del lancio della sonda Mars Express
Un momento dell'evento

I responsabili per le missioni scientifiche delle due agenzie, rispettivamente Simona Di Pippo, ASI e Marcello Coradini, ESA, hanno presentato la missione ad un numerosissimo pubblico di esperti e di giovani studenti in ingegneria, supportati, al momento del lancio del razzo Soyuz-Fregat, dalla testimonianza dell’astronauta ESA Roberto Vittori.

Trasmissione del lancio della sonda Mars Express
Gli studenti della Sapienza

Vittori, infatti, protagonista della missione “Marco Polo” grazie alla quale ha raggiunto in orbita lo scorso anno la Stazione Spaziale Internazionale, ha volato con lo stesso lanciatore e ne ha saputo descrivere con precisione ed esperienza personale le varie fasi di volo.

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.