Missione Rosetta: Philae è il nome "italiano" del lander

Rosetta rilascerà per la prima volta un lander su una cometa
6 Febbraio 2004

Serena ha 15 anni e abita vicino Milano: è lei la vincitrice del concorso bandito lo scorso anno per trovare un nome al lander della sonda Rosetta dell’ESA, in partenza dallo spazio-porto europeo di Kourou in Guiana francese il prossimo 26 febbraio.

La sonda dopo 10 anni di viaggio raggiungerà la cometa Churyumov-Gerasimenko e, orbitandole intorno, rilascerà un lander che atterrerà sulla cometa per studiarla. Il nome del lander, da ieri, è "Philae".

Philae risale dal nome dell'isola Pi-laq sul Nilo, ora sommersa nel lago di Nasser nato dalla diga di Assuan, nome dato all'isola dagli antichi egizi dal quale derivò il greco Philai poi latinizzato in Philae. In quell'isola fu trovato un obelisco con un'iscrizione bilingue contenente i nomi di Cleopatra e Tolomeo. Questa iscrizione ha fornito allo storico francese del XIX secolo Jean-Francois Champollion una delle chiavi di traduzione della stele di Rosetta, svelando così il misterioso alfabeto geroglifico egizio.

Come l'obelisco di Philae e la stele di Rosetta hanno permesso di comprendere un'antica civiltà, il lander Philae e la sonda Rosetta sveleranno i misteri dei più antichi costituenti del nostro Sistema solare, le comete.

Il nome scelto da Serena è stato selezionato tra le centinaia di proposte fatte nei quattro paesi europei, Italia, Francia, Germania e Ungheria, membri del consorzio che ha realizzato il lander, destinato, per la prima volta nella storia, ad atterrare sul nucleo di un cometa per analizzarne la composizione.

Lo studio della cometa Churyumov-Gerasimenko permetterà agli scienziati di osservare molto da vicino un corpo celeste risalente a quattro miliardi e mezzo di anni fa, quando i pianeti del Sistema solare ancora non si erano formati e quando attorno al Sole orbitavano moltissimi asteroidi e comete. Philae analizzerà la composizione chimica e fisica della cometa e ne rivelerà le proprietà elettro-magnetiche.

Il premio messo in palio e vinto da Serena sarà il volo a Kourou per assistere al lancio di Rosetta.

Per ulteriori informazioni, contattare:
Simonetta Cheli
ESA-ESRIN
Tel.: 06 94180350
Fax: 06 94180352
Email: Simonetta.Cheli@esa.int

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.