Open Day presso il Centro ESRIN dell'Agenzia Spaziale Europea in Italia

Logo Open Day 2006
9 Marzo 2006

Anche quest'anno l'ESRIN rinnova l'opportunità di incontrare la scienza e gli scienziati dell’Agenzia Spaziale Europea: una possibilità per i giovani in età scolare e per il pubblico generico di “toccare con mano” le frontiere della ricerca e per dimostrare che la scienza è un mestiere divertente, sano, certamente complesso ma altrettanto accessibile.

Nell'ambito della XVI Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica promossa dal MIUR dal 13 al 18 marzo l'ESRIN, lo stabilimento dell’ESA in Italia, apre le porte alle scuole che ne facciano prenotazione per la giornata di mercoledì 15 marzo.

Sono previsti quattro turni di visite, ciascuna delle quali di una durata di circa due ore, a partire dalle 9.30. Le iscrizioni saranno possibili fino a esaurimento posti.

Vedi qui il programma della giornata.

Vega model at ESRIN
Modello del lanciatore Vega a ESRIN

Dopo una breve presentazione generale dell’ESRIN, i ragazzi avranno l’opportunità di poter approfondire i temi principali con i protagonisti del settore. Oltre ad essere il centro informatico dell’ESA, oggi l’ESRIN è il quartiere generale dei programmi per le osservazioni della Terra. È inoltre stato scelto come sede del team internazionale che coordina le attività di sviluppo del lanciatore Vega, il nuovo lanciatore della flotta spaziale europea il cui primo volo è previsto alla fine del 2007.

I ragazzi saranno accolti da scienziati esperti ed avranno la possibilità di venire a conoscenza delle attività didattiche che l’ESA ha sviluppato in modo specifico per avvicinarli al mondo della ricerca.

È il caso per esempio di EDUSPACE, un progetto didattico on-line dedicato proprio all’osservazione satellitare della Terra che non solo permette di vedere città e quartieri dallo spazio, ma affronta scientificamente temi scottanti spesso sulle prime pagine dei giornali, come le possibili conseguenze del riscaldamento globale. Oltre a mettere in evidenza applicazioni poco note, come per esempio l’utilizzo a fini umanitari delle osservazioni della Terra, fornisce anche preziose informazioni per comprendere sia i principi alla base delle tecniche di telerilevamento che quelli per le analisi delle immagini. Le scuole che si iscrivono alle attività possono inoltre scaricare specifici programmi per gestire immagini da satellite per proprio conto, mettendo in pratica le conoscenze acquisite.

ESRIN's ground facilities
ESRIN

Dopo una presentazione di Vega, il piccolo lanciatore Europeo con grande contributo italiano, i ragazzi toccheranno uno dei temi più affascinanti di sempre: il volo umano nello spazio. Anche in questo settore l’ESA sta sviluppando una consistente proposta didattica differenziata per fasce di scolarizzazione: dai kit didattici sulla Stazione Spaziale Internazionale ai DVD, divertenti e spiritosi ma ricchi di contenuti interessanti, a cui hanno partecipato alcuni astronauti del corpo astronautico dell’ESA nel corso delle loro missioni nello spazio.

La visita ad ESRIN non può che terminare con la “conoscenza” di un vero e proprio simbolo dello stabilimento: l’enorme antenna parabolica che riceve i dati del satellite ambientale ENVISAT, il satellite per l’osservazione della terra più grande e più ricco di strumenti che sia mai stato costruito.

L’Open Day dell’ESRIN rientra nel programma “Frascati Scienza: l’Anteprima”, promosso dall’Amministrazione Comunale di Frascati nel contesto della XVI Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologia e a cui hanno aderito tutti gli istituti di ricerca che vivacizzano i 30 kilometri quadrati dell’area di ricerca di Frascati: il CNR, l’ENEA, l’INFN, l’ESA, l’INAF e l’Università di Roma “Tor Vergata”.

Leggi il comunicato stampa del Comune di Frascati.

Per ulteriori informazioni contattare:

Ufficio Relazioni Pubbliche ed Istituzionali
ESA/ESRIN
Ivan Balenzio
Tel: 06 94180953

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.