Paolo Nespoli e Roberto Vittori riportano "a casa" la bandiera italiana.

Il collegamento di maggio con il Quirinale
13 Luglio 2011

Oggi i due astronauti europei di nazionalità italiana, Paolo Nespoli e Roberto Vittori, recentemente rientrati dallo spazio, sono stati ricevuti al Quirinale dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Durante l'incontro, avvenuto nella mattinata, Roberto Vittori e Paolo Nespoli hanno riconsegnato al Presidente Napolitano la bandiera tricolore che proprio i due avevano fatto sventolare a bordo della Stazione Spaziale Internazionale il 23 maggio, in un collegamento video in diretta con il Quirinale.

La bandiera era stata consegnata dal Presidente all'astronauta Roberto Vittori il 7 gennaio a Reggio Emilia, durante una cerimonia nell'ambito dei festeggiamenti dei 150 anni dell'Unità d'Italia, che si aprivano proprio quel giorno.

Il tricolore è giunto sulla ISS con Roberto Vittori, partito il 16 maggio a bordo dello Shuttle Endeavour con il volo STS-134 nella missione denominata DAMA, ed è tornato a terra il 24 maggio con la capsula russa Soyuz sulla quale viaggiava Paolo Nespoli – a bordo della ISS con la missione MagISStra dal dicembre 2010 - insieme ai due compagni della spedizione 27.

Paolo Nespoli giving a safety briefing to visitors
I due astronauti a bordo della ISS

Nel pomeriggio, alle ore 14h00, i due astronauti parteciperanno ad una conferenza stampa organizzata dall'ESA e dall'ASI che si terrà presso gli uffici dell'Agenzia Spaziale Italiana a Roma, nella quale racconteranno delle rispettive esperienze a bordo della Stazione Spaziale Internazionale nonché del loro incontro sull'avamposto orbitante. È stata questa infatti la prima volta che due astronauti dell'Agenzia Spaziale Europea (ESA) di nazionalità italiana si sono trovati contemporaneamente a bordo della ISS.

All'appuntamento saranno presenti il Direttore dei Voli Abitati e delle Operazioni dell'Agenzia Spaziale Europea, Thomas Reiter, ed il presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana, Enrico Saggese.

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.