Prima Marte, poi Venere!

Il lancio di Venus Express é fissato per novembre 2005
24 Giugno 2003

Quindici giorni dopo il lancio di Mars Express, l’Europa ha confermato la sua fiducia nel lanciatore Soyuz: prossima fermata Venere nel 2005!

Ad appena due settimane dal lancio perfetto di Mars Express sulla sua rotta verso il Pianeta Rosso, l’ESA e la compagnia russo-europea Starsem hanno consolidato i rapporti con la firma dell’accordo di servizi per il lancio della missione Venus Express.

Mr. Southwood  and Mr. Luton
David Southwood e Jean-Marie Luton

Il contratto è stato firmato all’Air Show di Le Bourget (Parigi), il 17 giugno scorso, da David Southwood, Direttore di Scienza per l’Agenzia Spaziale Europea, e da Jean-Marie Luton, CEO di Starsem, alla presenza di Yuri Koptev, Direttore Generale dell’Agenzia spaziale russa Rosaviakosmos, Jean-Jacques Dordain, Direttore dei Lanciatori dell’ESA, e Jean-Yves Le Gall, CEO di Arianespace.

Il lancio di Venus Express avverrà nel novembre 2005 dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakhstan. Il lanciatore Soyuz porterà la sonda verso il pianeta a noi più vicino.

Mr. Southwood  and Mr. Luton
É stato firmato l'accordo per il lancio di Venus Express

L’ultimo voto di consenso dell’Europa nei confronti di Soyuz tiene dietro a una lunga tradizione di cooperazione tre l’Europa e la Russia. L’annuncio della firma è venuto subito dopo la decisione da parte dei ministri europei per la ricerca spaziale di costruire una base di lancio per il lanciatore Soyuz nello spazioporto europeo a Kouros, nella Guaina francese.

La Starsem è la compagnia che costruirà la Soyuz, riunendo tutti gli operatori impegnati nella produzione, nell’operatività e nel marketing commerciale internazionale del lanciatore più versatile al mondo. Azionisti di Starsem sono Arianespace, EADS, l’Agenzia Spaziale russa e il centro spaziale Samara.

Il programma della Starsem per le missioni Soyuz include attualmente alcuni lanci prenotati dall’Agenzia Spaziale Europea, Eumetsat e da Space/System/Loral.

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.