ESA Telecom's web-based training
La tecnologia sviluppata rende possibile accedere alle risorse satellitari e garantisce la distribuzione di contenuti multimediali

Protezione Civile in Piemonte: nuova sala operativa 'quasi spaziale'

5 Novembre 2004

È stata inaugurata oggi la nuova sala operativa della Protezione civile piemontese.

Si tratta di una struttura moderna e funzionale che sarà il cuore delle attività di sicurezza, salvaguardia e tutela del territorio, realizzata per gestire con efficacia le situazioni di emergenza regionali. A supporto di queste attività, le telecomunicazioni e la navigazione satellitare.

La Protezione civile della Regione Piemonte già da tempo sperimenta con successo la tecnologia messa a disposizione dall’Agenzia Spaziale Europea nel campo delle telecom. La tecnologia sviluppata rende possibile accedere direttamente alle risorse satellitari e garantisce tra l’altro la distribuzione di contenuti multimediali ai vari utenti dislocati in posti diversi e indipendenti l’uno dall’altro. Tali progetti – testati in numerose simulazioni - risultano relativamente poco complessi, a basso costo ed evitano di dover centralizzare la gestione dei dati: un aiuto indispensabile in caso di emergenza.

Uno di questi è il progetto SkyPlexNet, ideato e sviluppato da Alenia Spazio per l’ESA. Ma ad esso si aggiunge la tecnologia della navigazione satellitare sviluppata per Galileo, il sistema di navigazione satellitare europeo che verrà completato nel 2008 e che sarà utile anche nel supporto all’informazione geografica e temporale.

All’inaugurazione, assieme al Capo della Protezione civile nazionale, Guido Bertolaso, al Presidente della Regione, Enzo Ghigo, all’Assessore regionale alla Protezione civile, Caterina Ferrero e al Prefetto di Torino, Achille Catalani, ha partecipato il direttore dell’ESA per i Programmi dell’Unione Europea ed Affari Industriali, l’Ingegnere Giuseppe Viriglio. La Protezione civile della Regione Piemonte già da tempo sperimenta con successo la tecnologia messa a disposizione dall’Agenzia Spaziale Europea nel campo delle telecom. La tecnologia sviluppata rende possibile accedere direttamente alle risorse satellitari e garantisce tra l’altro la distribuzione di contenuti multimediali ai vari utenti dislocati in posti diversi e indipendenti l’uno dall’altro. Tali progetti – testati in numerose simulazioni - risultano relativamente poco complessi, a basso costo ed evitano di dover centralizzare la gestione dei dati: un aiuto indispensabile in caso di emergenza. Uno di questi è il progetto SkyPlexNet, ideato e sviluppato da Alenia Spazio per l’ESA. Ma ad esso si aggiunge la tecnologia della navigazione satellitare sviluppata per Galileo, il sistema di navigazione satellitare europeo che verrà completato nel 2008 e che sarà utile anche nel supporto all’informazione geografica e temporale. All’inaugurazione, assieme al Capo della Protezione civile nazionale, Guido Bertolaso, al Presidente della Regione, Enzo Ghigo, all’Assessore regionale alla Protezione civile, Caterina Ferrero e al Prefetto di Torino, Achille Catalani, ha partecipato il direttore dell’ESA per i Programmi dell’Unione Europea ed Affari Industriali, l’Ingegnere Giuseppe Viriglio.

La Regione Piemonte, in occasione della Giornata regionale della Protezione civile 2004, ha voluto organizzare inoltre una manifestazione commemorativa per il decennale dell’alluvione del 1994, svolta oggi proprio presso il Centro operativo di Protezione civile, in corso Marche a Torino.

La Regione Piemonte, in occasione della Giornata regionale della Protezione civile 2004, ha voluto organizzare inoltre una manifestazione commemorativa per il decennale dell’alluvione del 1994, svolta oggi proprio presso il Centro operativo di Protezione civile, in corso Marche a Torino.

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.