Sabato a Polignano al mare la scuola si collega con Luca Parmitano

Luca Parmitano
20 Settembre 2013

Proseguono i collegamenti radio dalla Stazione Spaziale Internazionale che vedono protagonista l'astronauta italiano dell'ESA Luca Parmitano, attualmente a bordo della stazione orbitante per una missione di lunga durata.

Partito dal cosmodromo di Baikonour, in Kazakistan, a fine maggio 2013 con la navicella Soyuz, Parmitano e i compagni di equipaggio Karen Nyberg, astronauta NASA, e  Fyodor Yurchikhin, comandante russo della Soyuz, stanno per toccare il traguardo dei quattro mesi in orbita. Il rientro della spedizione, la 36/37, è previsto per gli inizi di novembre.

Sabato 21 settembre Luca sarà in collegamento con gli studenti della scuola media Sarnelli De Donato di Polignano a Mare (BA), che conta oltre 500 studenti e che annovera, tra le altre, attività di comunicazione in generale e collegamenti con lo spazio in particolare, attività scientifiche di laboratorio e ambientali.

Durante il collegamento, Parmitano ci parlerà di quali sono i fattori di rischio a bordo della ISS, e se il far "cadere" una goccia d'acqua può essere dannoso per le attrezzature di bordo.  Potremo saperne di più su quali fattori vengono presi in considerazione per determinare la durata, e quindi la permanenza in orbita, di una missione sulla Stazione Spaziale, per scoprire infine gli aspetti strettamente legati alle sensazioni  di vivere in microgravità e se ciò influisce sulla percezione delle distanze spaziali e temporali. Senza dimenticare però che vivere e lavorare in un ambiente multiculturale può essere  un valido esempio di cooperazione tra diverse nazioni.

Potete seguire il collegamento in diretta web, sabato 21 settembre dalle 12:03, collegandovi al sito AMSAT.

Queste iniziative sono organizzate nell'ambito del programma educativo internazionale ARISS, (Amateur Radio on International Space Station), e coordinate, in Italia, dall'AMSAT Italia.

La pagina italiana dell'ESA vi terrà aggiornati su questo programma educativo annunciando i collegamenti radioamatoriali che di volta in volta verranno organizzati.

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.