Scattare in azione - Missione-X al traguardo

Missione-X: alcuni partecipanti in Norvegia
8 Maggio 2013

La primavera è arrivata e migliaia di scolari stanno allungando i muscoli e le idee per raggiungere il traguardo della Missione-X. Dopo sei settimane di attività ispirate dall'addestramento degli astronauti, questi futuri esploratori spaziali festeggeranno i loro risultati con eventi speciali in tutto il mondo.

Ogni scuola segue il proprio ritmo in questa competizione che combina ginnastica, mangiare sano e soluzione di problemi. Circa 15.000 studenti provenienti da oltre 20 Paesi hanno costruito i propri modelli di satellite, conquistato una montagna marziana o lavorato in gruppi per risolvere dei problemi.

Gli astronauti europei li osservavano da vicino. Luca Parmitano, astronauta ESA, ha incoraggiato i ragazzi a mettersi in forma, mentre l'astronauta ESA André Kuipers ha potenziato la loro energia durante l'evento di apertura di Mission-X lo scorso febbraio.

Missione-X: partecipanti austriaci

Comunicazione, abilità atletiche e attitudini scientifiche sono state premiate con cerimonie in tutto il mondo. Alcune squadre hanno già completato la sfida e ricevuto riconoscimenti ufficiali durante gli eventi nazionali di chiusura. L'astronauta austriaco Franz Viehböck ha ospitato una 'cerimonia degli Oscar' per i ragazzi, e l'astronauta NASA Michael Barrant si è messo nei panni di un presentatore per i partecipanti dagli Stati Uniti.

In Portogallo, i partecipanti hanno appreso di più su una corretta alimentazione, idratazione e cibo spaziale utilizzando la cucina come laboratorio. Una scuola in Norvegia ha condiviso una torta a forma di lanciatore come regalo speciale per aver completato la missione.

I partecipanti spagnoli hanno visitato il Centro Europeo per lo Spazio e l'Astronomia (ESAC, European Space Astronomy Centre) a Madrid, dove astrofisici e ingegneri hanno mostrato loro diversi modi per osservare l'Universo. Genitori in Indonesia sono stati di esempio per i propri figli unendosi nella preparazione della forma fisica ed esercitandosi ogni giorno.

Missione-X è una gara annuale che cresce ogni volta. "Le squadre stanno già pensando ai modi per lavorare insieme per la competizione del prossimo anno!" ha fatto notare un insegnante da New York.

Traguardo

Il Centro ESA-ESTEC per la ricerca spaziale e la tecnologia, nei Paesi Bassi, ospiterà l'evento di chiusura internazionale di Missione-X agli inizi di luglio. Gli studenti avranno la possibilità di parlare con un astronauta e di saperne di più sulla scienza spaziale.

Tutti i partecipanti sono invitati a registrarsi prima della fine di maggio. I posti sono limitati quindi…datevi da fare!

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.