Seguite il lancio della missione STS-130 verso la ISS

Lo Space Shuttle Endeavour sulla rampa di lancio
5 Febbraio 2010

Il conto alla rovescia è in corso presso il Kennedy Space Center (KSC) della NASA in Florida per il lancio dello Space Shuttle Endeavour della missione STS-130, che porterà il Nodo 3 e la Cupola, di costruzione europea, alla ISS. Il lancio è previsto per domenica mattina, 7 febbraio, alle ore 10:39, ora dell'Europa centrale (OEC). Endeavour arriverà ed attraccherà alla ISS il 9 febbraio alle ore 07:23 OEC.

È possibile seguire il lancio in diretta su Internet sia dal sito di video streaming della NASA, sia attraverso il seguente link dell’ESA: http://www.esa.int/SPECIALS/node3/SEM73DUJ15G_0.html

Il canale televisivo di notizie italiano RAI News 24 prevede inoltre di coprire il lancio a partire da domenica, poco dopo le notizie delle ore 10:00. Le immagini in diretta provenienti da Cape Canaveral saranno commentate dall'ospite in studio Paolo Nespoli, astronauta italiano dell'ESA, che volerà egli stesso sulla ISS nel corso di quest'anno. La trasmissione includerà anche un'intervista telefonica con la direttrice dei Programmi di Volo Umano dell'ESA, Simonetta Di Pippo, che segue il lancio dal KSC (Kennedy Space Center).

International Space Station
La Stazione Spaziale Internazionale (ISS)

Per coloro che si alzano abbastanza presto lunedì o martedì, sarà possibile vedere da gran parte d'Italia entrambi i veicoli spaziali, ISS ed Endeavour, ad occhi nudi, come due distinti punti di luce nel cielo del mattino. Questo accadrà il lunedi mattina fra le ore 5:26 e 5:28 e la mattina di martedì dalle ore 5:49 alle 5:51, solo un'ora e mezzo prima dell’attracco dei due veicoli alla ISS. Per informazioni più precise per l'osservazione dalla propria località, seguire il link al sito di Heavens Above riportato nella barra di navigazione di destra.

The Node-3 connecting module
Il Nodo 3

Il Nodo 3, chiamato Tranquility dalla NASA in seguito a un concorso tra i giovani, è l'ultimo elemento di un accordo di scambio, firmato a Torino nel 1997, con la quale ESA forniva hardware per l'ISS alla NASA, tra cui due moduli di nodo (chiamati Nodo 2 / Harmony e Nodo 3 / Transquility). In cambio, la NASA ha trasportato il laboratorio europeo Columbus alla Stazione Spaziale Internazionale nel febbraio 2008.

Il Nodo 3 si è evoluto nel corso degli anni, trasformandosi da un semplice modulo di collegamento in un elemento molto complesso, in grado di ospitare equipaggi ed attrezzature sofisticate di vitale importanza. Ora è un elemento molto più complesso, con molte più funzionalità rispetto a quanto inizialmente previsto. E non solo fornirà funzioni importanti per la vita a bordo dell'equipaggio della ISS, ma sarà anche la base di attracco per il modulo di osservazione Cupola che sarà lanciato insieme.

Cupola attached to Node 3
La Cupola collegata al Nodo 3

La Cupola permette una vista a 360 gradi della Stazione e della Terra per monitorare le operazioni di robotica e per osservare il nostro pianeta. Insieme con la Cupola, Node 3 / Tranquility fornirà una capacità senza precedenti per la Stazione Spaziale Internazionale, ed entrambi i moduli saranno di aiuto nell'utilizzo della ISS e forniranno alloggio per le attrezzature destinate a migliorare il benessere dei membri dell'equipaggio.

Finanziato dall'ESA, il Nodo 3 (simile a quello che è stato fatto per il Nodo 2) e la Cupola sono stati costruiti in Italia, a Torino, da Thales Alenia Space Italy, come prime contractor e leader di un team industriale europeo.

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.