Umberto Guidoni all’Università di Pisa

Umberto Guidoni at Esrin
Umberto Guidoni all' ESRIN
27 Novembre 2003

Sarà tra i relatori della conferenza “Incontro con l’Agenzia Spaziale Europea” il 28 novembre nell’Aula Magna dell’Università di Pisa Umberto Guidoni, astronauta ESA, per presentare agli studenti della Facoltà di Ingegneria la propria esperienza di volo in orbita nella Stazione Spaziale Internazionale.

L’evento è stato organizzato dall’Università di Pisa e dall’Education Office della ISS (International Space Station) dell’ESA. Oltre alla testimonianza di Guidoni, caro al pubblico italiano per essere stato accompagnato dall’entusiasmo di tutta l’Europa come primo astronauta europeo nella ISS, ma soprattutto dell’Italia. La missione STS-100, durata dal 19 aprile al 1 maggio 2001, che lo ha visto nell’equipaggio, ha consentito il trasporto del modulo logistico pressurizzato Leonardo costruito in Italia e del braccio robotizzato canadese ERA, entrambi elementi ESA della Stazione Spaziale.

La Stazione Spaziale Internazionale deriva da un progetto nato nel 1984, quando il presidente americano Ronald Reagan invitò formalmente i capi di stato europei ad entrare a far parte di questo programma. Risale al 1988 la firma del primo accordo intergovernativo tra i paesi partecipanti: Stati Uniti, Canada, Giappone, e dieci paesi europei, tra cui l'Italia, rappresentati dall'Agenzia Spaziale Europea (ESA). Nello stesso periodo si avviarono negoziati tra ASI e NASA, che portarono alla firma di un accordo bilaterale nel dicembre del 1991, relativo allo sviluppo di tre unità per il trasporto logistico (Multi Purpose Logistic Module - MPLM), ossia dei moduli successivamente chiamati dall'ASI Leonardo, Raffaello e Donatello, per ricordare questi grandi Italiani.

Una volta completata, la Stazione Spaziale Internazionale costituirà una struttura reticolare lunga 95 m e grande quanto un campo di calcio che sosterrà i pannelli solari per la generazione di energia elettrica, i radiatori per la dissipazione del calore in eccesso ed il complesso dei moduli pressurizzati. Su tale struttura saranno montati tutta una serie di elementi funzionali della stazione, tra cui un braccio robotizzato canadese, e quattro piattaforme per l'alloggiamento di carichi utili ed esperimenti esterni.

Con l’incontro nell’Università di Pisa, ESA offre agli studenti e ai ricercatori di partecipare attivamente al futuro della ISS: accanto a Umberto Guidoni, Elena Grifoni, capo dell’ISS Utilisation Strategy and Education Office dell’ESA, illustrerà le possibilità di collaborazione e carriera nello spazio.

Per ulteriori informazioni:
Franca Morgia
ESA-ESRIN
Public Relations Office
Tel: 06 94180951
Fax: 06 94180352
E-mail: franca.morgia@esa.int

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.