UniCubesat-GG: incontra il team

10 Febbraio 2012

Sette gruppi di studenti universitari sono stati selezionati per far volare i loro CubeSats a bordo del volo inaugurale del lanciatore dell'ESA Vega. Ecco un'introduzione a UniCubesat-GG, uno dei due progetti italiani selezionati.

Università Scuola di Ingegneria Aerospaziale – Università di Roma La Sapienza, Italia
Docenti supervisori Filippo Graziani, Paolo Teofilatto, Augusto Nascett
Team Chantal Cappelletti, Simone Battistini, Luigi Ridolfi, Chiara Massimiani, Giuseppe Martinotti, Stefano Scutti, Riccardo Di Roberto, Daniel Pancorbo-D'Ammando, Marco Truglio, Roberto Cica
UniCubeSat-GG

Il team è stato formato all'interno del laboratorio del Gruppo di Astrodinamica dell'Università degli Studi La Sapienza di Roma, chiamato GAUSS (Group of Astrodynamics of Sapienza University, che ha oltre 10 anni di esperienza nella progettazione, costruzione e messa in operatività di satelliti universitari. Il team era composto da studenti che seguivano corsi di Master o PhD al GAUSS, e dai loro docenti. Il progetto ha coinvolto oltre dieci studenti negli anni più recenti.

CubeSat trasporta due esperimenti:

I bracci per lo studio della librazione del gradiente di gravita andranno ad investigare come l’eccentricità orbitale e la gravita si combinino e disturbino l'assetto del satellite causandone l'instabilità. I dati ricevuti dagli accelerometri e dai magnetometri di bordo saranno analizzati a terra cosi da ricostruire l'assetto del satellite.

Il carico utile con bracci alimentati è progettato per incrementare la potenza disponibile a bordo utilizzando un braccio dispiegale. I dati della telemetria confermeranno il contributo dei pannelli solari dispiegati in termini di energia prodotta. Considerando che il budget per un CubeSat è piuttosto limitato, questo promette di fornire maggiore disponibilità di potenza per le future missioni con pico satelliti.

Il team ha selezionato questi esperimenti in quanto le attività del loro gruppo erano focalizzate sul progetto di satelliti, costruzione e operazioni in orbita. Gli studenti sono molto interessati a studiare nuove soluzioni che possano migliorare le capacita del satellite, come i bracci alimentati. Un'altra area di interesse è il problema della combinazione dell'eccentricità con il gradiente di gravita da un punto di vista della dinamica.

L’ esperienza CubeSat

Come ha il team affrontato l'esperienza della selezione del CubeSat, la progettazione, costruzione, test ed integrazione? Durante il progetto, i membri del gruppo di lavoro hanno affrontato, superandole con successo, molte difficoltà, dal momento che il satellite è stato interamente progettato e costruito dagli studenti insieme ai professori del gruppo, con un budget molto basso.

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.